27022020Gio
Aggiornato ilMer, 26 Feb 2020 8pm

Un incidente mortale si è verificato ieri sera lunga la strada che collega Polistena e San Giorgio Morgeto. La vittima del sinistro è Vincenzo Savarese, 76 anni di Cittanova, il quale, alla guida del suo furgone, si è scontrato con una Fiat Stilo. I due occupanti dell’autovettura sono stati trasferiti in Ospedale dai sanitari del 118 giunti sul posto, mentre Savarese è morto sul colpo . Sulla dinamica dell’incindente, ancora incerta, indagano i Carabinieri.  

Un incidente mortale si è verificato lungo l’autostrada A3 Salerno Reggio Calabria tra gli svincoli di Palmi e Gioia Tauro.

La vittima, Rosario Salvatore Ciancio, un giovane di soli 29 anni, si trovava alla guida della sua Fiat 500 quando il mezzo, per cause ancora in corso di accertamento, si è scontrato contro il guardrail. Il ventinovenne è morto all'istante. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale, i sanitari del 118, i vigili del fuoco e personale dell'Anas.

"Rosarno 4 gennaio Via Provinciale ore 19:15, un furgone con a bordo 5 immigrati investe accidentalmente due bimbi che nell’attraversare la strada finiscono sotto il mezzo. E’ subito panico, tra la gente che ha assistito, e tra gli occupanti del furgone che, tentano di ingranare la marcia e ripartire. Alcuni familiari dei piccoli e  i presenti sul posto, per evitare il peggio decidono di mettersi davanti al furgone per bloccare il mezzo e i suoi occupanti. Per un fortuito caso però il furgone non parte, così i soggetti , forse nel panico, decidono di darsi alla fuga a piedi. I bimbi vengono estratti da sotto il mezzo in stato di choc, e soccorsi dapprima dai presenti, in seguito dal personale del 118. Verranno dimessi poi dall’ospedale con qualche escoriazione, contusione e diversi traumi. Dopo una decina di minuti viene individuato e bloccato uno dei soggetti . Nel contempo arrivano sul posto le forze dell’ordine che interrogano il presunto “colpevole” e fanno gli opportuni rilievi del caso"

Quanto riportato sopra è il racconto di ciò che è avvenuto la sera di lunedì a Rosarno, testimonianze di gente che ha prestato il proprio aiuto, di collaboratori di redazione e soprattutto degli stessi familiari che hanno confermato la veridicità dei fatti. Le accuse e i punti di vista, i commenti offensivi, i dubbi in merito all’accaduto, non fanno altro che ferire le vere vittime di questo incidente, ossia i bimbi stessi. In questa vicenda, il colore della pelle, ha pochissima importanza. Ciò che fa scalpore non è una diversa etnia, non è il fatto che a causare se pur involontariamente un incidente sia stato un “nero”, ma il fatto che lo stesso sia fuggito via insieme agli altri occupanti del mezzo. Sarebbe accaduto lo stesso se a commettere il “reato”, fosse stato un “bianco”. Troppo si è speculato sulla vicenda, andata ben oltre il fatto di cronaca, si spera di porre la parola fine, con l’augurio che i bimbi possano presto dimenticare la brutta avventura.

Un giovane di soli 27 anni, Antonino Laganà è morto in un incidente verificatosi ieri lungo la tangenziale a Catanzaro.

Secondo le prime ricostruzioni sull’accaduto sembrerebbe che l’auto sulla quale viaggiava Laganà, una Fiat 600, abbia perso il controllo per poi andarsi a schiantare contro una  Bmw che viaggiava in direzione opposta.

Sul luogo dell’incidente sono giunti i soccorsi che però si sono rivelati inutili in quanto il giovane, sbalzato fuori della vettura a causa del violento impatto, è morto sul colpo.

Un ragazzo di origine marocchine 22enne, A.B. è attualmente ricoverato presso il nosocomio di Reggio Calabria in coma, a seguito di un incidente stradale avvenuto nella giornata di ieri a Vibo Valentia, in cui il giovane, secondo una prima ricostruzione, sarebbe andato a schiantarsi contro una inferriata con la sua auto. Il 22enne si trova attualmente ricoverato in coma presso il Rianimazione dell'ospedale di Reggio dopo esservi stato trasferito dal nosocomio Jazzolino di Vibo Valentia a seguito dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute.

 

Un uomo è morto ed altre 4 persone sono rimaste ferite in un incidente stradale avvenuto sulla strada statale 534 nei pressi di Sibari, nel cosentino. A causa dell'incidente, nel quale sono rimaste coinvolte una Volkswagen Golf, una Nissan ed un Mercedes, si sono verificati disagi alla circolazione stradale. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia Stradale, i vigili del fuoco ed il personale dell'Anas.

Un terribile incidente è avvenuto ieri sera a Taurianova nella frazione di San Martino intorno alle ore 23.00.

Un'ambulanza si è infatti scontrata frontalmente con un auto, una Renault Clio. A bordo del mezzo del 118 si trovava il personale della stessa (medico, infermiere ed autista), altre tre persone viaggiava sull’utilitaria.

A causa del forte impatto, tre persone sono rimaste ferite e sono state trasferite presso l’Ospedale di Polistena.

Le cause dell’incidente sono ancora in fase di accertamento.

Un gravissimo incidente si è verificato lungo l’Autostrada A1 Milano-Napoli tra Ferentino e Anagni in direzione di Roma.

Un autobus di linea partito da Reggio Calabria e diretto nel nord Italia si è ribaltato questa notte intorno alle quattro, nei pressi del casello di Anagni. Il mezzo a due piani, che per cause ancora in fase di accertamento è sbandato e successivamente si è ribaltato in carreggiata, trasportava sessanta passeggeri diretti a Milano e Torino e di ritorno dalle vacanze di Natale in Calabria.

Diciotto i feriti, dei cui tre molto gravi, in particolare due donne rischiano di perdere un braccio e un occhio, ed un uomo con un trauma cranico.

Domenico Mezzatesta, venticinquenne di Reggio Calabria è morto ieri a causa di un tragico incidente verificatosi in via Vecchia Pentimele, nel tratto che collega Via Nazionale Pentimele a via Vecchia Provinciale Archi.

Secondo le prime ricostruzioni sulla vicenda,  Mezzatesta, il quale si trovava a bordo del suo scooter e stava percorrendo la strada da Nord verso il sottopasso,  è andato a impattare violentemente contro una Fiat Panda, andando poi a sbattere mortalmente contro il muro della ferrovia. Dopo l’incidente purtroppo vani sono stati i soccorsi, per il giovane non c’è stato nulla da fare.

Un incidente mortale si è verificato questa mattina all’alba lungo l’autostrada A3 Salerno Reggio Calabria precisamente al km 322,000, in prossimità dello svincolo di Lamezia Terme.

Il tragico sinistro è avvenuto fra un autocarro e un pick-up trasportante legna. L’autista del pick-up è morto.

Sul posto è giunto personale dell’Anas, delle Forze dell’ordine, dei Vigili del Fuoco e del 118 per constatare il decesso ed effettuare i primi rilievi. L’incidente non ha procurato ripercussioni alla circolazione.

Ultime Notizie

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses