27022020Gio
Aggiornato ilMer, 26 Feb 2020 8pm

Una commovente e triste storia arriva dall'Inghilterra, dove un uomo, marito di Helen, e padre di tre bambini, ha lanciato una raccolta fondi su GoFundMe, per organizzare in anticipo l'ultimo della moglie, malata di cancro. Helen Robinson, 43 anni, è stata operata lo scorso anno per un tumore al seno, ma la malattia è tornata e si è diffusa anche ai polmoni, senza lasciarle scampo. Per poter vivere il loro ultimo Natale insieme, il marito Stephen ha organizzato tutto questo. In questi giorni, l'uomo, 49 anni, sta già comprando i regali per i tre figli. La famiglia festeggerà il Natale nell'hospice dove è ricoverata la madre, a Wirral, in Inghilterra.

 Il marito ha dichiarato: "Sto facendo del mio meglio per risparmiare quanti più soldi possibili per regalare ad Helen e alle nostre bambine un felice Natale insieme alla loro mamma. Voglio che almeno sorridano in quel giorno speciale perché al momento piangono in continuazione ed è straziante".

Alan Blackman, 31 anni, marito e padre di famiglia ha ammesso di aver aggredito sessualmente un cavallo. La vicenda risale allo scorso sei agosto e arriva dall'Inghilterra. Blackman è stato identificato dopo la diffusione dei filmati delle telecamere a circuito chiuso, nei quali si vede un uomo che cammina nella scuderia nei momenti che precedono la violenza. Il 31enne era stato arrestato dopo il ritrovamente del cavallo ferito e bisognoso di cure veterinarie, in un maneggio di Redenhall, Norfolk. Nonostante l'uomo abbia tentato più volte di proclamarsi innocente  è stato costretto ad ammettere le proprie responsabilità e si è dichiarato colpevole di reato a sfondo sessuale e di un tentato rapporto sessuale con un cavallo. Il Giudice Stephen Holt della Norwich Crown Court ha sospeso la sua condanna fino al prossimo 23 ottobre. “Questo è chiaramente un caso in cui una perizia psichiatrica sarebbe necessaria”, ha detto il giudice. Blackman sarà detenuto in custodia cautelare fino alla sua prossima apparizione in tribunale.




.

Un'assurda tragedia arriva dall'Inghilterra dove un uomo 43enne, David Tester, colto da infarto, collassando è caduto sulla figlioletta di un anno che si trovava in bagno con lui, schiacciandola. A scoprire la tragedia la moglie, che rientrata a casa, li ha trovati in bagno l'uno sopra l'alltra. Chiamati immediatamente i soccorsi, padre e figlia sono stati trasportati in ospedale, dove entrambi sono stati dichiarati morti. I dottori hanno affermato che la piccola sarebbe morta per asfissia, schiacciata dal peso dello stesso padre, che ha avuto un attacco cardiaco fatale.

Una storia di torture e violenze arriva dall'Inghilterra e questa volta la vittima stranamente non è una donna. Un uomo a cui piaceva forse divertirsi un po' troppo è stato scoperto infatti dalle 3 ragazze che frequentava contemporaneamente, e torturato. Lorraine Earles, 47 anni, Natalie Lilley, 19 anni, e Lia White, 22 anni, hanno attirato la vittima in un appartamento e lo hanno legato a una sedia. Con una piastra per capelli hanno bruciato i genitali dell'uomo e con una sigaretta la nuca, minacciandolo infine con una rotella taglia pizze, dopo esser stato schiaffeggiato, preso a pugni e calci e morso ad un orecchio. Una delle tre donne avrebbe anche tentato di soffocarlo con una sciarpa.Tutto è accaduto nella cittadina di Scarborough, le tre donne e il loro complice sono apparsi in tribunale per rispondere di diversi capi di accusa. Tutti sono stati condannati a diverse pene detentive e pecuniarie.

Giada Zurzolo 

 

Una triste storia arriva dall'Inghilterra dove un ragazzo 19enne, Phil James, il 7 settembre scorso il ragazzo si è lasciato investire da un treno sui binari della stazione di Stone, non lontano da casa sua. A distanza di due mesi nello stesso punto, la sua fidanzata Becky Tait 20enne, ha fatto lo stesso. Il corpo privo di vita della ragazza è stato infatti ritrovato nello posto. Secondo gli inquirenti non ci sono dubbi che si sia trattato di un suicidio. La ragazza a differenza di Phil, morto dopo due giorni di agonia, ha invece perso la vita pochi minuti dopo esser stata investita. Secondo gli amici non avrebbe accettato la morte del ragazzo, al punto di arrivare a compiere un gesto così estremo.

 

 

 

 

Una coppia di scheletri, maschio e femmina, è stata ritrovata dagli archeologi nei pressi della Cappella di San Morrell, nel Leicestershire, in Inghilterra.  La scoperta è avvenuta dopo quattro anni di scavi nel sito archeologico britannico ritenuto luogo di pellegrinaggio nel 14esimo secolo. Sugli scheletri, rinvenuti mano nella mano, saranno effettuati altri esami, ma dai primi rilievi si ritiene che i resti  dei due amanti possano risalire a circa settecento anni fa, e siano entrambi di età simile, ma saranno necessarie ulteriori analisi per sapere quanti anni avessero al momento della morte.


Ultime Notizie

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses