14102019Lun
Aggiornato ilDom, 13 Ott 2019 5pm

Sarà la raccolta differenziata degli oli vegetali e dei grassi animali esausti a fare da anteprima alla 32° edizione della Corrireggio

Pubblicato in Altre News
04 Aprile 2014
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

Si apre con la ormai consueta raccolta dell'olio vegetale esausto il programma della 32ª edizione della Corrireggio, programma che coprirà l'intero mese di aprile e che sarà ufficialmente presentato nei prossimi giorni.

“La scelta della raccolta dell’olio vegetale esausto come anteprima della Corrireggio – dichiara Nicoletta Palladino, presidente del circolo cittadino - vuole sottolineare l’importanza delle buone pratiche, che ciascuno di noi può mettere in atto, quale segno importante per dimostrare amore per l’ambiente in cui viviamo e contribuire al miglioramento della città e della qualità urbana”.

La raccolta, realizzata dalla Cooperativa Sociale "Felici da Matti" con il supporto di Legambiente, proprio in occasione della Corrireggio, aggiunge un’importante novità: l'avvio di un secondo punto di conferimento presso il centro commerciale Auchan di Via De Nava (Ponte della Libertà) dove sarà possibile consegnare gli oli esausti nel pomeriggio di sabato 5 aprile dalle ore 14.30 alle 17.00. Il conferimento presso il Maxi Brico, invece, come di consueto potrà essere effettuato sempre sabato 5 aprile dalle ore 10.00 alle ore 14.00.

In entrambe le postazioni, inoltre, sarà presente un punto informativo sia sulla raccolta degli oli e grassi vegetali che, presso il Maxi Brico, anche sulla mobilitazione nazionale #ItaliaNOogm.

Come nei mesi precedenti, ai cittadini che conferiranno l'olio esausto verrà data in cambio un saponetta di "Bergolio", il sapone Marsiglia aromatizzato con l'essenza di Bergamotto prodotto a cura della Cooperativa Felici da Matti con parte dell'olio raccolto. “Il progetto – conferma Paolo Guarnaccia della Coop. Sociale di Rocella Jonica - ha finora conseguito un riscontro crescente, così come dimostra il "contatore" visionabile sul nostro sito che riporta i dati, Comune per Comune, delle quantità conferite nei diversi mesi. Sullo stesso sito, inoltre, è possibile iscriversi alla news-letter così da essere sempre informati sulle date e i luoghi di raccolta”.

Il progetto di raccolta, avviato a Reggio Calabria il 5 dicembre 2013, è rivolto ai privati cittadini ed è totalmente gratuito. E' possibile avviare a riciclo l’olio fritto, l’olio contenuto nelle scatolette di tonno, di sott’oli e altro, olio non fritto ma non più utilizzabile perché vecchio o sedimentato sul fondo della bottiglia, ecc. ed anche i grassi animali esausti (ad es. lo strutto). L'olio può essere raccolto in un qualsiasi tipo di contenitore (bottiglia o bidone) in latta, plastica o vetro purché ben chiuso e pulito da ogni residuo che conteneva. Se possibile è preferibile separare l'olio di oliva dagli altri oli.

L'obiettivo della raccolta è quello di evitare la dispersione dell'olio esausto nell'ambiente, recuperando un'antica tradizione dei nostri nonni, quella della saponificazione, e avviando a riciclo l'olio rimanente, dal quale si ricavano, oltre la glicerina, lubrificanti vegetali per macchine agricole, estere metilico per il biodiesel, combustibile per recupero energetico e lubrificanti eco-friendly per le automobili. Questo rifiuto, infatti, ha un alto potere inquinante se disperso nell’ambiente, danneggia gli impianti di depurazione se sversato negli scarichi, ma è anche una importante risorsa se recuperato.

 

Grande2
banner grande 4
Banner Colonna 3

Ultime Notizie

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses