23102018Mar
Aggiornato ilLun, 22 Ott 2018 10pm

Violenta rapina in villa. Tagliato lobo orecchio ad una donna

Pubblicato in CRONACA
23 Settembre 2018
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

Rapina del terrore, in una villa a Lanciano, in provincia di Chieti, dove un medico chirurgo in pensione, Carlo Martelli, di 69 anni, e la moglie, sua coetanea, sono stati brutalmente picchiati. Alla donna è stato persino tagliato il lobo dell'orecchio destro con una roncola. 

I rapinatori cercavano la cassaforte. E sarebbe stata proprio la sua mancanza a far scattare la violenza contro la padrona di casa che ha subito il taglio del lobo dell'orecchio. I banditi, secondo le prime ipotesi investigative, sarebbero entrati da una grata, una sorta di boccaporto, calandosi da lì e finendo nella taverna sottostante la casa, da dove poi hanno avuto facile accesso alle stanze superiori. I coniugi sono stati tenuti in ostaggio per due ore durante le quali uno di loro, sarebbe rimasti con Martelli e a moglie, mentre gli altri tre, con l'auto della donna, una Nissan Yaris bianca, si sono recati a una filiale Bnl per prelevare dopo essersi fatti consegnare le carte di credito, poi restituite. Sul posto la Polizia e gli uomini della scientifica di Ancona. 

“Ero convinto che ci avrebbero ammazzato tutti e due perché ormai, con il sequestro, la violenza...ero certo che sarebbe successo il peggio... Sono stato sbattuto a terra e poi legato mani e piedi, tipo incaprettatura. Nel frattempo mia moglie è stata presa e l'hanno legata. Uno solo parlava e diceva: "O ci dite dov'è la cassaforte o taglio sua moglie a pezzetti", ha dic il chirurgo al Tg1. 

 

Ultima modifica il Domenica, 23 Settembre 2018 22:39
Grande2

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses