07122019Sab
Aggiornato ilVen, 06 Dic 2019 7pm

Calabria: batte la testa dopo una lite, muore uomo

Pubblicato in CRONACA
12 Luglio 2019
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

Un uomo, V.C., 43 anni, romeno, è morto battendo la testa a terra in seguito ad una lite, scoppiata per futili motivi, con altri suoi connazionali. La lite tra romeni è avvenuta nella tarda serata di ieri in una casa rurale in contrada Boscarello nella frazione di Schiavonea a Corigliano Rossano. Tra la vittima ed un suo connazionale è nata una colluttazione, in seguito alla quale il 43enne è caduto battendo la testa. Il colpo è stato fatale e l'uomo è morto. Sul posto oltre all'ambulanza del 118 si sono recati i carabinieri della compagnia di Corigliano Calabro che hanno avviato le indagini per omicidio preterintenzionale. I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per omicidio preterintenzionale un uomo di 43 anni, ritenuto il responsabile della morte del quarantatreenne avvenuta durante una colluttazione. Il fermato, che ha 33 anni, è un bracciante agricolo, romeno, senza fissa dimora.

Ultime Notizie

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses