08122019Dom
Aggiornato ilSab, 07 Dic 2019 10am

Abusi sessuli su bimba 12enne, il prete: "Sono pentito, chiedo scusa"

Pubblicato in CRONACA
12 Novembre 2019
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

Si è avvalso della facoltà di non rispondere ma ha sostanzialmente confermato le accuse a suo carico in una breve dichiarazione spontanea l'ex parroco di Trentola Ducenta (Caserta). Don Michele Mottola, arrestato qualche giorno fa dalla Polizia, nell'ambito di un'indagine della Procura della Repubblica di Napoli Nord, con l'accusa di molestie sessuali ai danni di una bimba di 12, frequentatrice della parrocchia. "Sono pentito di quello che ho fatto, chiedo scusa alla famiglia della ragazzina" ha detto dopo aver deciso di non rispondere alle domande del Gip che giovedì scorso lo ha spedito in galera su richiesta della Procura guidata da Francesco Greco.
    Don Michele era già stato sospeso dalle funzioni di parroco dal vescovo di Aversa a maggio, quando era venuta alla luce la vicenda. È stata la stessa vittima di don Michele Mottola a incastrarlo dopo aver registrato con il telefonino le conversazioni avute con il sacerdote nella canonica della parrocchia, dove sarebbero avvenute le molestie.
   

Ultime Notizie

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses