02042020Gio
Aggiornato ilGio, 02 Apr 2020 11am

Papà malato terminale uccide figlio 13enne- "Mia moglie non avrebbe potuto crescerlo solo"

Pubblicato in MONDO
06 Febbraio 2020
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

NOTIZIE DAL MONDO-

Una storia sconvolgente arriva da Mosca, dove un uomo di quaranta anni, malato terminale, è stato arrestato con l’accusa di aver ucciso il figlio di tredici anni. Secondo le ricostruzioni l’uomo avrebbe ucciso il figlio mentre stava dormendo, e avrebbe inoltre provato a pugnalare la moglie perchè secondo lui non sarebbe stata in grado di farcela a crescere da sola un figlio. All’uomo è stato infatti diagnosticato un tumore al cervello in fase terminale. Il padre dopo l'omicidio avrebbe confessato agli investigatori che nessuno avrebbe potuto prendere il suo posto per crescere il figlio dopo la sua morte. E' stata la madre ad accorgersi della tragedia, rientrando a casa e trovando il figlio senza vita nel letto. Il marito avrebbe provato a pugnalare anche lei, ma la stessa è riuscita a chiuderlo in bagno e ha chiamato la polizia. L’uomo è ricoverato in un ospedale psichiatrico a Mosca

Ultime Notizie

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses