23012020Gio
Aggiornato ilGio, 23 Gen 2020 8am

Presunto caso di malasanità a Vibo Valentia dove una donna incinta dopo essersi recata in ospedale per aver avuto dei dolori addominali è stata rimandata a casa dai sanitari e dopo pochi giorni il feto è morto. In particolare, il 26 dicembre la donna , ventottenne,  si è presentata in ospedale per dolori e dagli accertamenti era emersa una sofferenza fetale ma i medici l'hanno rimandata a casa. Ieri mattina la donna è tornata in ospedale dove è stata riscontrata la morte del feto. La donna è stata sottoposta a parto cesareo. I genitori hanno presentato denuncia alle Forze dell’Ordine che stanno indagando sull’accaduto.

Ieri pomeriggio intorno alle 17, ad Ariola di Gerocarne, è stato compiuto un agguato ai danni di una famiglia coinvolta in diverse operazioni antimafia. Un'auto con a bordo 5 persone è stata "vittima" di numerosi colpi di fucile caricato a pallettoni. I colpi hanno raggiunto un ragazzo 22enne, che sembra fosse il reale obiettivo dei killer. Nell’agguato è rimasta ferita anche una donna incinta. I feriti sono stati trasportati presso l'ospedale di Vibo Valentia. I carabinieri di Soriano stanno indagando sull'episodio e sarebbero sulle tracce del responsabile del duplice ferimento. 

Quattro persone sono morte a causa di un fulmine che ha colpito una spiaggia vicino San Paulo, in Brasile, nel corso di un violentissimo temporale. L’episodio si è verificato nei pressi di Praia Grande, una città turistica a una cinquantina di chilometri da San Paulo. Le vittime sono tre uomini e una donna incinta di quattro mesi. I quattro si erano rifugiati, durante il temporale, in un chiosco sulla spiaggia. Altre quattro persone sono rimaste coinvolte nell’incidente, una delle quali versa ora in gravi condizioni. Gli altri sono invece fuori pericolo. Le vittime sono Zenildo Tadeu Vieira, colonnello in pensione della Polizia Militare, 69 anni, Andrea Boaretto, Katia Boaretto e suo marito Luciano D’Alessandro.

Montalto Uffugo (Cosenza). La grigliata del primo maggio poteva finire in tragedia. Una donna incinta al nono mese, F.M., è rimasta ustionata il ieri mentre stava preparando il pranzo insieme ai familiari. La donna è stata avvolta dalle fiamme sprigionate da un barbecue e salvata dai familiari,che hanno immediatamente spento le fiamme. La donna, subito traportata in ospedale ha riportato ustioni alle gambe ed alle braccia, e visto lo stato di gravidanza è sotto osservazione, anche se fortunatamente dai primi accertamenti sembrerebbero non esserci complicazioni per il nascituro.

Ultime Notizie

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses