10042020Ven
Aggiornato ilGio, 09 Apr 2020 3pm

Riceviamo e pubblichiamo

In un contesto  scolastico già di straordinario dinamismo per la varietà di esperienze   che l'Istituto  comprensivo di Melicucco offre ai suoi alunni, per  portare avanti un'attività educativa di qualità si è sentita la necessità di dare nuovo impulso all’educazione teatrale e musicale.
Ma, perché abbiamo progettato un percorso sull’opera lirica che a scuola mettesse in moto l’interesse e la curiosità dei ragazzi?
L’opera lirica oggi appare agli occhi dei ragazzi come un’esperienza “antiquata” e non più attuale poiché risulta molto lontana dalla loro sensibilità e dai loro gusti.
Ecco allora opportuno che tale compito ritorni alla scuola, dal momento che l’opera lirica è un grande patrimonio della nostra cultura, dal quale i giovani rischiano di restare esclusi se non interviene un'azione educativa.
Avvicinare i nostri ragazzi a questa forma d’arte li arricchirà, renderà più vivace la loro intelligenza del
mondo, più ricca la loro sensibilità, il loro mondo di sentimenti, la loro capacità di guardare gli altri, di viverli, di entrare in consonanza con loro.
L’Istituto Comprensivo di Melicucco porta avanti da  anni questo progetto, caratterizzato da un approccio ludico, con forte partecipazione attiva, che pone i bambini in veste di protagonisti al centro del processo conoscitivo. La realizzazione del progetto teatro è stata una scelta felice: non si tratta di una esibizione nata dal caso e dall’improvvisazione, ma ingloba una preparazione e uno studio metodologico dell’intera attività didattica.
E’ una esperienza culturale che arricchisce mente e spirito nel senso che si unisce creatività ed esibizione; infatti lo spettacolo di stasera è la prova tangibile di come i nostri alunni, come si suol dire, affrontano a viso aperto il pubblico, offrendogli non il surrogato didattico da tirocinio, ma una esibizione, seppure da parte di allievi in formazione,  ma comunque a tutto tondo.
Si rinnova dunque restando nel segno della continuità, l’idea vincente che ha ispirato la prima edizione, divulgare e far conoscere ai più piccoli la bellezza del canto lirico, creando le premesse per il radicamento della cultura operistica nelle nuove generazioni.
 Questa edizione segna un ulteriore passo avanti con l’ampliamento del progetto, che ha visto il  coinvolgimento diretto dei  genitori, ai quali va’ il mio ringraziamento, durante tutto il percorso didattico.
La scelta della Traviata non ha come unica ragione quella di divulgare un classico del melodramma, ma soprattutto quella di riscoprire sotto la forma dell'opera storie esemplari capaci di veicolare importanti archetipi: la guerra, l'amore, l'ingiustizia, perché lo spettacolo diventi un modo per riflettere e superare barriere culturali e pregiudizi sociali.
 “La Traviata” è, in questo senso, una bella opportunità

Il Dirigente
Scolastico
D.ssa Emma Sterrantino

Riceviamo e pubblichiamo

Nella giornata di domenica 22 giugno 2014 i ragazzi di DESTINAZIONE FUTURO, Associazione Politico-Culturale nata a Melicucco, nel dicembre 2013, sono stati impegnati nella raccolta firme per la messa in sicurezza del ponte sul torrente Vacale.

L’intervento preventivo sollecitato attraverso la petizione, consiste nell’esecuzione di  alcune opere di manutenzione: la protezione delle pile del ponte, per evitare che lo scalzamento delle fondazioni, causato dall’innalzamento del livello delle acque dovute alle piogge invernali, possa mettere a rischio l’incolumità degli automobilisti che attraversano il viadotto.

DESTINAZIONE FUTURO continua a mostrarsi attenta alle problematiche che interessano il nostro territorio, ne è testimonianza la prima raccolta firme effettuata, per sollecitare l'intervento della Provincia di Reggio Calabria sulla disastrata strada provinciale (SP281), che attraversa tutta la contrada San Fili e collega il comune di Melicucco con i comuni di Feroleto della Chiesa,Galatro, Laureana di Borrello e Rosarno.

DESTINAZIONE FUTUTRO coglie l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno aderito e che aderiranno alle nostre iniziative.

Melicucco (Reggio Calabria). Michele Varone, ventitreenne di Melicucco è stato arrestato dai Carabinieri, in flagranza di reato, per riciclaggio, furto aggravato di energia elettrica e detenzione abusiva di munizioni. L'arresto è avvenuto sabato scorso, ma la notizia è stata diramata solo oggi, a Melicucco, in provincia di Reggio Calabria, al termine di un ampio servizio di controllo del territorio coordinato dalla Compagnia Carabinieri di Gioia Tauro, diretta dal capitano Francesco Cinnirella.

In particolare Varone è stato arrestato dai Carabinieri dopo che i militari operanti hanno perquisito i capannoni della ex "Varore Fruit srl", ed hanno constatato un allaccio abusivo alla rete pubblica, cogliendo il giovane intento a smontare parti di una autovettura Fiat Panda, risultata rubata poche ore prima a Rosarno.

Gli inquirenti hanno altresì rinvenuto nel corso della perquisizione, all'interno di un barattolo in vetro, sotto dei fusti di plastica le seguenti munizioni: 12 cartucce cal. 9 mm a palla blindata; 3 cartucce cal. 32 a palla ramata; 21 cartucce cal. 380 a palla ramata e blindata; gr. 125 di piombo spezzato a pallini. Su disposizione dell’autorità giudiziaria, il giovane è stato condotto presso la casa circondariale di Palmi.

L'Amministrazione Comunale, l'Istituto Comprensivo Melicucco, l’Associazione Culturale Tone ed il Gruppo GEM nell’ottica della prevenzione e della buona alimentazione organizzano un seminario informativo “Prevenire è meglio che curare”. Una giornata dedicata a tutti, bambini, genitori, insegnanti e personale addetto alla preparazione dei pasti al fine di orientare ed educare ad una sana e  corretta alimentazione.  Educare a tavola con la combinazione del cibo tramite il colore, per una sana crescita fisica e psicofisica del bambino. Il seminario si concluderà con l’intervento della dott. ssa Patrizia Pellegrini, che illustrerà le buone regole per iniziare la stagione estiva al top.

 

Domenica 13 Aprile, la Concert Band di Melicucco, ha voluto omaggiare la cittadinanza con un concerto di musica sacra. Un'elevazione musicale, che ha fatto da preludio ai Giorni Santi in cui la Chiesa celebra la passione, morte e risurrezione del Signore. Il concerto, organizzato dall’Associazione Musicale con il patrocino dell’Amministrazione Comunale si è svolto a Melicucco nella Chiesa di San Nicola Vescovo, come di consueto, gremita di gente.

I giovani ragazzi della Concert Band, sotto la maestria del direttore Maurizio Managò hanno eseguito: Adoramus Te di Giovanni da Palestrina,  Cantherbury Chorale di Jan Van der Roost, Jerico di Bert Appermont, Ave Verum Corpus di Mozart e Magnificat Anima Mea di Marco Frisina. Nella seconda parte del concerto sono state eseguite tre, delle Sette Parole  pronunciate da Gesù nelle tre ore di agonia sulla croce, momento liturgico che appartiene ormai ad un sentire religioso del passato e quindi alla memoria di impalpabili emozioni fortemente vissute. La Terza Parola, Il Penultimo Canto e La Settima Parola, brani ricavati dalla strumentazione ed orchestrazione per banda dai testi di Metastasio, curati dal M°Angelo De Paola su commissione del dott. Nazzareno Scerra, utilizzando un manoscritto a firma del copista Giovanni Lìcastro, datato, Delianova 15 Marzo 1931. La piacevole serata, ricca di emozioni, che solo la buona musica può trasmettere, si è conclusa con l’Ave Maria di Gounod. 

Un modo importante per iniziare la Settimana Santa che ci porterà alla Pasqua del Signore.

Grande soddisfazione espressa da tutti i presenti in modo particolare dal Sindaco Francesco Nicolaci poiché l’Associazione Musicale Melicucco guidata egregiamente dal dott. Domenico Scerra ancora una volta si propone come una delle realtà culturali trainanti per l’intero territorio  e questo non può che essere motivo di orgoglio per i ragazzi, le loro famiglie, i Maestri e l’Associazione, le Istituzioni e la Città di Melicucco.

 

L'Associazione "Lotta contro i tumori Marisa Lavorato", prosegue incessantemente la sua attività di sensibilizzazione e non demorde nella battaglia volta all'apertura dell'Hospice di Melicucco, struttura che assisterebbe i malatti terminali. Per tale ragione, il portavoce dell'associazione, Raffaele Lavorato ha inviato una missiva indirizzata al sindaco di Melicucco Nicolaci e al commissario dell'Asp 5 Sarica.

Di seguito il contenuto integrale della missiva:

"In una Provincia nella quale i posti letto per ammalati oncologici sono sicuramente al di sotto delle reali necessità, non possiamo accettare passivamente che una struttura come l’Hospice di Melicucco non venga ancora aperta e non riusciamo a capire i motivi che ne impediscono l’avvio.
Abbiamo più volte sollecitato sia verbalmente che per iscritto gli Enti in indirizzo ma dobbiamo purtroppo rilevare che non siamo stati degnati di una risposta che ci facesse quantomeno conoscere lo stato della pratica.
Già il 08/12/2013 il corrispondente locale de “Il Quotidiano” in un Suo articolo pubblicato nella Cronaca di Reggio a pag. 34, su iniziativa della ns. Associazione, ne sollevava la questione. Da allora tutto tace.
Fatta questa premessa, siamo a chiederVi formalmente di farci conoscere l’iter della pratica facendo anche richiesta di accesso agli atti e significandoVi che la ns. Associazione non demorderà fino a quando non sia stata data una parola chiara ed esaustiva dell’annoso problema.
Noi ci battiamo da tempo, come sicuramente sarà a conoscenza delle SS. LL. per tutte le problematiche che influiscono sul proliferarsi delle malattie tumorali, e non possiamo quindi che sottolineare l’importanza dell’apertura di una struttura così essenziale per gli ammalati terminali e per le cure palliative che sarebbe di grande supporto psicologico per gli ammalati e loro familiari.
Ci limitiamo per ora a queste poche considerazioni, ma vogliamo farVi presente che in assenza di risposte soddisfacenti, inizieremo assieme a tantissimi Cittadini del territorio ed a molte Associazioni di volontariato, forme di protesta democratiche ma molto significative."

Melicucco. Pasquale Ciricosta, 23 anni, è stato arrestato in mattinata, nell’ambito dell’intensificazione di specifici servizi di prevenzione e controllo del territorio disposti dal Questore Guido Nicolò Longo, da parte del personale del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro supportato dagli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine – Sez. Siderno.

Ciricosta, è stato tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente Pasquale Ciricosta, 23 anni, incensurato il quale nascondeva, in un terreno adiacente la propria l’abitazione, una busta contenente 220 grammi di marijuana, suddivisa in sei dosi.

Il sindaco di Melicucco, ing. Francesco Nicolaci, ha emesso ieri un ordinanza inerente il corretto conferimento di rifiuti solidi urbani, considerati  i rischi igienico sanitari per la salute pubblica oltre che i problemi estetico- ambientali generati dall’abbandono indiscriminato dei rifiuti, problematiche che con la stagione estiva, senza una corretta regolamentazione si aggraverebbero ulteriormente.

Con l’ordinanza emessa, il sindaco Nicolaci ha elencato le modalità per il conferimento dei rifiuti e la loro raccolta.

In particolare l’ordinanza statuisce che: i rifiuti indifferenziati, prima di essere depositati nei cassonetti stradali, devono essere contenuti in sacchetti ben chiusi. È vietato introdurre rifiuti speciali di ogni genere oltre che il materiale differenziabile. È vietato l’abbandono dei rifiuti sia in prossimità dei cassonetti già pieni che sul suolo pubblico oltre che l’immissione di rifiuti nelle acque superficiali e sotterranee. Infine con l’ordinanza si vieta il conferimento di tutti i rifiuti prodotti all’esterno del territorio comunale di Melicucco.

Per i trasgressori, l’ordinanza prevede una sanzione che va da 25 a 500 euro.

Un cittadino rumeno incensurato, il 25enne A.N., è stato arrestato dal personale del Commissariato di Gioia Tauro e Polistena, con l'accusa di estorsione e minacce aggravate nei confronti di connazionali.

Ieri mattina, infatti, alcuni cittadini rumeni hanno denunciato, presso il commissariato di Gioia, il loro connazionale. In particolare uno di loro ha raccontato che l'uomo avrebbe fatto giungere in Italia un suo congiunto, unitamente ad altri connazionali, con la promessa di un lavoro sicuro, ma giunto in Italia il rumeno avrebbe sequestrato ad uno di essi il documento di identità, chiedendo per la restituzione, dopo diverse minacce, la somma di 300 euro.

La perquisizione domiciliari presso l'abitazione presa in affitto dal giovane, a Melicucco, ha permesso di rinvenire il documento di uno dei rumeni e quello di un altro cittadino. Sono state inoltre accertate le gravi responsabili del giovane il quale, all'interno dell'appartamento preso in affitto, avrebbe "ospitato" diversi cittadini rumeni, giunti dalla Romania in situazioni precarie con un pulmino, ammassandoli nell'abitazione e minacciandoli con le medesime modalità.

In riferimento ai prossimi lavori di ripristino del manto stradale sulle strade provinciali che interesseranno il nostro comune, sento il dovere di ringraziare il Presidente Raffa per il segnale di attenzione che sta dimostrando nei confronti di Melicucco e nello stesso tempo informare la cittadinanza.

Il nostro è un territorio che, ha bisogno di attenzione al fine di eliminare quelle criticità che se non affrontate immediatamente possono diventare pericolose. Questi i motivi per i quali un ringraziamento particolare va all’assessore alla viabilità Gaetano Rao il quale con realismo e verificando di persona insieme al Sindaco Francesco Nicolaci ed ai Tecnici della provincia, si sono affrontate le priorità e quali siano i primi provvedimenti da realizzare sul territorio. 

L’attenzione della Provincia si concentrerà in particolare sulle strade provinciali che interessano la frazione San Fili, dove si provvederà a breve al rifacimento del manto stradale e ad una nuova segnaletica al fine di migliorare la sicurezza dei residenti, problematica per altro varie volte posta all’attenzione della Provincia. 

E’ importante inoltre evidenziare anche il contributo deliberato dalla Giunta Provinciale al fine di ripristinare la viabilità interna del nostro Comune il quale darà la possibilità ai nostri cittadini di poter usufruire di strade decorose e sicure.

La positiva unità d’intenti che anima l’amministrazione Comunale ed il corale impegno fra Enti e l’esempio di come con pazienza si possano raggiungere risultati importanti,  vicini e soprattutto partecipi verso la cittadinanza, sensibili alle diverse problematiche cui ci siamo fatti carico di portare all’attenzione delle istituzioni provinciali che con molta concretezza hanno affrontato i problemi inserendoli tra le azioni prioritarie.

 

Ultime Notizie

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses