24102017Mar
Aggiornato ilLun, 23 Ott 2017 10pm

Cittanova, il Premio San Girolamo all’associazione Piana Libera

Pubblicato in CITTANOVA EVENTI
28 Settembre 2017
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

Sarà l’associazione Piana Libera, che riunisce i familiari delle vittime innocenti delle mafie, a ricevere il Premio San Girolamo, il riconoscimento che la città di Cittanova assegna ai cittadini e alle realtà eccellenti che operano sul territorio. Il premio, istituito per volontà della Parrocchia di San Girolamo, dell’Amministrazione comunale e della Società Artistica Operaia, sarà assegnato durante la cerimonia che si terrà sabato 30 settembre nella Chiesa Matrice di Cittanova, dopo la messa delle 19.

«Dopo la decisione unanime, lo scorso anno, di assegnare il premio al nostro don Giuseppe Borelli – spiega Francesco Cosentino, sindaco di Cittanova – il 2017 ci ha portato in modo naturale a una scelta che non è solo un riconoscimento a donne e uomini che hanno trasformato il dolore per l’immane tragedia subita in energia civile per una nuova stagione di impegno sociale, ma è anche per tutti noi l’emblema di una scelta di campo chiara e inequivocabile nella lotta contro la ‘ndrangheta e contro tutte le organizzazioni criminali. L’Associazione Piana Libera – prosegue Cosentino – nel 2017 ha compiuto dieci anni dalla sua fondazione ed ha avuto con l’Amministrazione comunale di Cittanova un rapporto che, con il passare del tempo, è diventato sempre più intenso. Mi piace ricordare, tra le altre cose, l’incontro che abbiamo organizzato tra i familiari delle vittime delle mafie aderenti a Piana Libera e Fiorella Mannoia: un momento di grande intensità emotiva e di condivisione, in cui una delle più grandi artiste del panorama musicale italiano ha potuto ascoltare dal vivo storie di grandi sofferenze ma anche di grande dignità e speranza». Conclude il sindaco: «Invito dunque tutti i cittadini a stringersi attorno all’associazione Piana Libera e ai familiari delle vittime delle mafie, partecipando numerosi all’incontro di sabato 30 settembre, in cui consegneremo il Premio che prende il nome del nostro Patrono e che quest’anno sarà rappresentato da una scultura di Giuseppe Guerrisi. Sarà un’occasione per festeggiare il nostro Patrono ma anche per manifestare, tutti insieme, la nostra vicinanza a chi è stato colpito dalla violenza mafiosa e chiede a tutti noi di impegnarci a costruire un futuro diverso per chi vuole vivere in questa terra senza chinare il capo e senza rassegnarsi».

Istituito nel 1997, il Premio San Girolamo è alla sua 20ma edizione (nel 2008 non è stato assegnato).   Fino al 2013 erano tre i riconoscimenti assegnati ogni anno, indicati, uno per ciascun ente, dalla Parrocchia di San Girolamo, dall’Amministrazione comunale e dalla Società Artistica Operaia. Negli ultimi tre anni, invece, la scelta è stata univoca: nel 2014 è andato alla memoria di Arturo Zito De Leonardis, l’amato ex sindaco scomparso il 9 agosto dello stesso anno, nel 2015 è stato assegnato alla memoria ad Angelo Tripodi, operaio amato e rimpianto da tutti i cittadini, mentre nel 2016 la scelta è ricaduta su don Giuseppe Borelli che a Cittanova è conosciuto semplicemente come don Nuccio.

 

Banner Colonna 14

Ultime Notizie

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses