22092017Ven
Aggiornato ilVen, 22 Set 2017 12pm

Rosarno, grande partecipazione di pubblico alla settima edizione della Sagra "Sapori Medmei"

Pubblicato in ROSARNO EVENTI
16 Agosto 2017
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

Grande partecipazione di pubblico alla settima edizione della Sagra "Sapori Medmei". La manifestazione, organizzata dall’associazione Patto di Solidarietà, con il patrocinio del Comune e della Regione Calabria, è iniziata con  la sfilata per le vie cittadine dei soci del Vespa Club, accompagnata dal tradizionale “Ballo dei giganti”, decine di fantocci in cartapesta che, al ritmo dei tamburi, hanno allietato grandi e piccini, coinvolti in un avvincente ballo collettivo.

Lo stand dei prodotti tipici è stato preso d'assalto da migliaia di persone, desiderose di gustare pietanze, manicaretti e dolciumi confezionati  dalle sapienti mani delle numerose volontarie del Patto di Solidarietà, dirette dallo chef Jhonny Tutino.  Una affluenza al di là di ogni più rosea previsione, che ha costretto gli organizzatori ad aggiungere tavoli e sedie per cercare di garantire a tutti anche se a turno un posto a sedere.

Nel corso della serata, sono stati premiati per la "Rosarno operosa" Rocco Spagnolo e Giovanni Iannuzzi, alla memoria. A ritirare il premio le famiglie molto commosse. Poi la consegna del "Peperoncino d'oro" (realizzato dallo scultore Pantaleo Rombolà) alle persone  e associazioni che si sono contraddistinte nell'anno 2016/2017: Arturo Messina, ADS Rosarno, AS calcio Rosarno, Scuola calcio Rosarno, tutti vincitori di campionati e coppe interregionali, ed infine Francesco D'Agostino campione mondiale amatoriale degli 800 metri. Infine, il riconoscimento è stato consegnato per la preziosa collaborazione agli imprenditori Gesualdo Mastruzzo e Pippo Callipo ed all’Associazione Nazionale Carabinieri che, tramite il suo presidente Biagio Certo, ha voluto insignire Giacomo Saccomanno del prestigioso titolo di socio onorario. La serata è poi proseguita con il concerto delle “Ninfe della Tammorra”, prestigioso gruppo etnico napoletano che ha mandato in visibilio tutta la platea che ha ballato per oltre un'ora tarantella e ritmi vari. Piazza Valarioti stracolma di gente ha ospitato decine e decine di stand con altri prodotti tipici locali che hanno ulteriormente arricchito la manifestazione. Ed infine, come al solito, i volontari hanno proceduto alla pulizia dei luoghi riempiendo 28 grandi buste!

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses