26022020Mer
Aggiornato ilMer, 26 Feb 2020 8am

Un incidente si è verificato questa mattina intorno alle 11:15 sulla Provinciale a Rosarno. Per cause in corso d‘accertamento, una punto avrebbe impattato con un escavatore. Ferita una donna a bordo dell’auto. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri la Polizia Municipale, ed il 118 che sta prestando primi soccorsi sul posto. 

 "Lasciamo Forza Italia . Scappiamo dal tatticismo e dai meccanismi  di una politica che non ci appartiene, interessata alla gestione del potere piuttosto che alle problematiche dei cittadini e dei relativi territori". A dare l'addio al partito di  Forza Italia di Rosarno  sono Enzo Cusato e Giusi Zungri.

“Aderiamo alla Lega con Salvini con l’obiettivo di impegnarci sul territorio e viverlo dando voce a tutti cittadini, stanchi mai come adesso, dei continui teatrini della politica che nulla hanno a che fare con la situazione di grave disagio  che vive la gente nella sua quotidianità.”

Noi da oggi, continueremo a fare politica portando avanti le nostre idee con l’obiettivo di aprire un nuovo percorso che miri ad essere apripista per rinnovare il nostro territorio la nostra città. Un progetto nuovo, basato su quel motto tanto caro al simbolo in cui ci riconosciamo  “Prima gli Italiani” e nello specifico “ Prima i Rosarnesi ”.

Porte aperte per chiunque la pensi come noi, daremo  il benvenuto per chi vuole davvero migliore il posto in cui vive, per chi vuole porre  attenzione alle esigenze reali dei cittadini , ai valori morali, sociali e politici… Noi rimaniamo in movimento tra la gente, con la gente.

L’ufficializzazione e la costituzione del gruppo in seno al Consiglio Comunale alla prima seduta utile.

I Consiglieri Comunali  

Enzo Cusato

Giusi Zungri

Domenica 25 Febbraio i protagonisti della rassegna teatrale SABATO a TEATRO, sono stati gli attori del Laboratorio Teatrale Rosarno 1976, che hanno riproposto lo spettacolo “Due Giorni in Pretura” di Corrado – Spataro, per la regia di Michele Spataro.

Una commedia ricca di musiche e momenti divertenti, nella quale si raccontano le vicende che si verificano all’interno di un tribunale improbabile

Un giudice sull’orlo dell’esaurimento, incalzato dalle avances di una cancelliera innamorata, deve sopportare il susseguirsi degli eventi, tra ladri di polli, avvocati sui generis, farmacisti ciarlatani, aspiranti veline, fidanzate gelose, pop star e vigilanti tuttofare alle prese con i tagli di spesa. 

Nonostante si trattasse della 4° replica, si è registrato il tutto esaurito in sala, con il pubblico che ha accompagnato gli attori con applausi e risate per tutto il corso della serata.

Sabato 3 Marzo alle 20.30 ritorna, dopo il successo avuto nell’edizione 2017 con “Taxi a due piazze”, la compagnia IL VOLO DELLE COMETE con lo spettacolo “L’Invisibile che c’è” di Antonio Grosso  - regia Giacomo Aversa.

È misteriosamente riapparso, il defibrillatore rubato lunedì mattina dal campo sportivo a Rosarno. L’Asd Rosarno calcio con una nota ne aveva denunciato il furto. La stessa società questa mattina ha annunciato il ritrovamento:

” RITROVATO IL DEFIBRILLATORE

Riportato al campo sportivo dopo la segnalazione di ieri.

Non conosciamo l'autore del vile gesto e non vogliamo conoscerlo. Siamo ugualmente felici per come si sia conclusa la vicenda. Il defibrillatore é stato riportato lì dove era stato preso. Desideriamo ringraziare tutte le persone che hanno condiviso il nostro post, che in poche ore ha raggiunto decine di migliaia di visualizzazioni. Ringraziamo la redazione Zmedia per averci consentito di sfruttare la loro testata per diffondere la notizia.

Un grande ringraziamento va anche al consigliere regionale Giovanni Arruzzolo per essersi particolarmente interessato alla questione.”

 

Grazie a tutti

È giunta presso la nostra redazione una segnalazione riguardante alcuni danneggiamenti alla struttura del terminal bus a Rosarno.

“Volevo segnalare la situazione della struttura del terminal bus nel viale stazione di Rosarno. Completata da più di tre anni, non è stata mai messa in funzione, la struttura è stata deturpata da ignoti, imbrattata e danneggiata”. 

Dopo la denuncia da parte dell’ASd Rosarno calcio della scomparsa dal campo sportivo di un defibrillatore di proprietà della scuola calcio ed in uso alle numerose squadre rosarnesi, sulla vicenda è intervenuto il Consigliere Regionale Giovanni Arruzzolo. “Si tratta di un gesto vile che condanno con forza – dichiara Arruzzolo – spero che chi si è macchiato di tale ignobile furto restituisca al più presto un bene di così fondamentale importanza per tutta la comunità. Nel caso in cui ciò non dovesse avvenire in tempi brevissimi, mi impegno ad acquistare personalmente un nuovo defibrillatore che possa essere utilizzato da tutti gli sportivi rosarnesi. Quello della sicurezza di tutti, e specie dei più piccoli è un tema che mi è sempre stato particolarmente a cuore, nei mesi scorsi ho donato al Comune di Calanna un defibrillatore che mancava in quella comunità, pertanto non posso di certo restare inerme dopo che il campo sportivo della mia Città è stato privato meschinamente di un’apparecchiatura che potrebbe salvare la vita dei nostri figli”.

AVVISO IMPORTANTE

SCOMPARSO DEFIBRILLATORE

Riportiamo la nota dell’ASd Rosarno calcio:

“Da lunedì mattina è scomparso dal campo sportivo di Rosarno il defibrillatore in foto.

Domenica pomeriggio era stato usato dalla nostra squadra nell'ultimo nostro impegno di campionato ed era stato riposto nello spogliatoio di casa dopo la gara.

Confidiamo in una restituzione in quanto si tratta di uno strumento essenziale che in alcuni casi potrebbe salvare la vita di una persona. Lo stesso è di proprietà della scuola calcio e quindi potrebbe risultare molto utile a qualche bambino.

Inoltre, trattandosi di dispositivo con scatola nera e quindi rintracciabile, consigliamo a chiunque venga offerto di non accettarlo, anche perché di fatto sarebbe inutilizzabile. Attenderemo qualche giorno nella speranza che qualcuno lo restituisca, dopodiché saremo costretti a presentare regolare denuncia di smarrimento.”

 

Un milione di euro, per ammordernare il servizio idrico della Città di Rosarno. Nell’ambito del POR Calabria F.E.S.R. 2007/2013, la Regione Calabria, ha finanziato i lavori di ammodernamento e potenziamento della rete idrica cittadina. Gli interventi previsti consistono nell’installazione di contatori di nuova generazione che consentiranno di limitare notevolmente sprechi in favore di un aumento di pressione, il rifacimento condotte idriche e nuovi tronchi per la risoluzione di locali criticità dimensionali e nuove condotte di distribuzione. “Prosegue speditamente il processo di ammodernamento della nostra Città – afferma soddisfatto il Sindaco di Rosarno Giuseppe Idà - . Pochi giorni fa abbiamo approvato in Giunta lo studio di fattibilità inerente l’ampliamento ed il miglioramento della rete fognaria e della rete delle acque bianche comunali per un importo complessivo di un milione di euro. Con questo ulteriore finanziamento, Rosarno potrà finalmente dismettere la vecchia rete ormai del tutto obsoleta, che ci costringe a continui interventi di riparazione, arrecando ai cittadini non pochi disagi. Una nuova ed omogenea politica di gestione del servizio ci consentirà di eliminare gli sprechi di una così importante risorsa, ed al contempo far risparmiare i cittadini. Ripartire dall’essenziale, garantendo a tutti, i servizi primari, un obiettivo che perseguiamo quotidianamente con grandissimo impegno ed entusiasmo. Grazie alla collaborazione di tutte le Istituzioni sono certo che entro la fine della legislatura, saremo in grado di restituire una Città più moderna ed efficiente”.

La dea bendata ha baciato ancora la Cittadina di Rosarno. Un fortunato cliente del bar Bar Royal, sito in via Elena ha vinto ben 10 mila euro con un gratta e vinci "maxi Miliardario" dal costo di 20 euro. Non si tratta del primo caso di una vincita cospicua ottenuta nel Bar Royal, la scorsa estate infatti, un altro giocatore aveva vinto sempre diecimila euro con un miliardario.

 

Giorgio Gaber quasi a margine della prima repubblica cantava cos’è la destra cos’è la sinistra, oggi invece possiamo stornellare dove sono la destra e la sinistra! Ormai non vi è più differenza tra minestra di destra e minestrone di sinistra oggi è un pentolone unico con un solo interesse quello di riempirsi lo stomaco per il solo piacere di sentirsi ultra sazi. Proprio in questi giorni assistiamo ad un territorio sottoposto a frequenti e continue violenze psicologiche, professionisti abusivi della politica ci riempiono di falsi sogni irrealizzabili. 
I cinque stelle hanno avuto modo di parlare a Rosarno invitandomi al loro convegno per un confronto su un tema del loro programma, la domanda sorge spontanea ma dove si trovavano in cinque anni di parlamento? cosa hanno prodotto per i lavoratori del porto di gioia tauro? Che cosa hanno fatto per incentivare la Zes? Quali e quanti sono gli investitori che sono riusciti ad attrarre? Che progetti hanno messo in campo nel settore agrumicolo? Perché non affrontano chiaramente la questione del loro massonico candidato al collegio uninominale del Senato e lo tengono blindato in lista per proliferare preferenze? quel Parlamento che doveva essere aperto come una scatoletta di tonno che fine ha fatto? Non si hanno più notizie nemmeno della scatoletta…….
Da una sintesi fatta Dal sottoscritto emerge un dato, siamo dinanzi a gente in cerca di sole anticipazioni di cassa e non sono disponibili a mostrare i denti della morsa della fame che attanaglia il territorio!
La mia scuola politica mi insegna che la lotta dura e senza paura prima di farla nelle istituzioni la si fa in piazza,  nelle fabbriche nelle assemblee e se occorre si assorbono anche manganellate per la difesa dei diritti!
Dal punto di vista locale la domanda sorge spontanea perché questi nuovi politici del post minestra-minestrone alle comunali non si sono misurati nel loro territorio e si presentano oggi garantiti da un giornalismo gestito con modalità capitaliste e una legge elettorale prolificata da incesti nei palazzi del potere tra l’altro dagli stessi frequentati giornalmente? Ebbene, questo è l’ultra minestrone privo di equilibri di destra e sinistra al quale oggi i cittadini sono chiamati ad ingerire forzatamente, ma essi hanno una speranza quella di sostenere un candidato al Senato appartenente ad un’ideologia, quella della gioventù del mondo ovvero il Partito Comunista.
I progetti e le battaglie che sono pronto a sostenere una volta eletto non conosceranno eguali, lo sforzo sarà massimo, il mio gruppo parlamentare non farà sconti a nessuno pronti a collaborare ma saremo noi a dettare l’agenda politica per il paese. Rivendicheremo con forza una presenza nelle Commissioni Parlamentari che contano, centrale sarà il mio ruolo nel settore esteri motore pulsante dell’economia ma anche termometro dei processi di democratizzazione e familiarizzazione con i paesi del mondo specie quelli in via di sviluppo. Occhio quindi puntato e ininterrottamente acceso ai paesi dell’africa ma anche dell’Asia convinto fermamente che la connessione alla via della seta cambierà il volto della logistica in campo europeo e mondiale.
A Palazzo Madama non accetteremo compromessi di nessun tipo, i leghisti se avranno voglia di confrontarsi bene ma guai a chi offenderà la mia terra non avrà scampo dentro e fuori dal Palazzo, la nostra terra ha bisogno di Meridionalisti con la M maiuscola e non venditori di fumo o professionisti alla ricerca di un lavoro facile. Il nostro territorio merita di essere legiferato in modo serio e professionale, io non mangio minestre o minestroni riscaldati preferisco il borsch.

Ultime Notizie

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses