16112018Ven
Aggiornato ilVen, 16 Nov 2018 11am

Palmi, Incontro preliminare per assegnazione beni confiscati

Pubblicato in PALMI POLITICA
10 Settembre 2018
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

Venerdì 7 settembre alle ore 11 si è tenuta presso l’Agenzia nazionale dei Beni Confiscati un’importante riunione preliminare operativa, in preparazione della Conferenza dei Servizi che si svolgerà il 5 ottobre in Prefettura, per la consegne di altri beni confiscati destinati al Comune di Palmi.

L’amministrazione Ranuccio, rappresentata dall’Assessore con delega ai Beni Confiscati Arch. Consuelo Nava, ha presenziato alla riunione convocata dal Dirigente Viceprefetto Dott.ssa Matilde Pirrera, che ha visto sindaci ed amministratori della Città Metropolitana di Reggio Calabria apprendere della destinazione dei nuovi beni assegnati agli enti, ma soprattutto confrontarsi su procedure per la potenziale destinazione dei beni e per l’individuazione, in forma congiunta, delle migliori possibilità dei beni a beneficio della collettività. All’importante incontro era presente anche l’Assessore Regionale Angela Robbe.

«Un proficuo incontro per il profilo progettuale e di scambio con cui si è potuto intervenire tra amministratori ed Agenzia, che indirizza anche le procedure che ogni ente dovrà eseguire in preparazione della prossima conferenza dei servizi con le proprie manifestazioni di interesse e deliberazioni in Giunta Comunale – spiega l’assessore Nava - E’ stata l’occasione anche per verificare quanto in atto nel nostro Ente, attraverso il lavoro dell’Assessorato e degli Uffici Patrimonio, sui beni già destinata a Palmi il 09.05.2018. Nella stessa giornata ci sono stati formalmente consegnati alcuni di questi beni, di cui disponevamo già da decreto. Inoltre, ci sono stati assegnati altri 5 beni su cui potremo manifestare l’interesse per la prossima conferenza di ottobre».

Saliranno dunque a 45 i beni trasferiti al patrimonio dell’Ente, su cui esclusi quelli già dati in gestione, si potranno esprimere progettualità da parte del Comune stesso a fini istituzionali, sociali o di lucro, oppure destinare a terzi a fini sociali con bandi di evidenza pubblica come da Regolamento Comunale. L’incontro è stato anche occasione per un confronto sull’utilizzo dei beni che l’Agenzia ha consigliato, presentando anche alcune opportunità di gestione con altri enti e soprattutto in relazione al fatto che una volta consegnati, per gli Enti destinatari decorrono 6 mesi per rendicontare alla stessa Agenzia lo stato dell’assegnazione ed utilizzo dei beni ed entro un anno provvedere a dichiararne l’utilizzo pena la revoca.

«In tema di tracciabilità della gestione – conclude l’assessore Nava - il Regolamento del nostro Comune, redatto insieme al Segretario Generale Dott. Antonio Quattrone, è molto avanzato nel disporre strumenti e riferimenti al suo cap.IV.».

«Il percorso è ormai tracciato – evidenzia il sindaco Giuseppe Ranuccio - dopo la conferenza di ottobre inizierà la fase formativa e informativa per potenziali beneficiari e le progettualità per il nostro Ente. Contemporaneamente, avvieremo le procedure di evidenza pubblica per l’assegnazione in gestione dei beni disponibili. Informeremo la cittadinanza di ogni passaggio e sulla piattaforma “palmi condivisa” metteremo in l’evidenza di ogni passaggio amministrativo».

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses