22102019Mar
Aggiornato ilMar, 22 Ott 2019 12pm

La Reggina, grazie ad un Reginaldo stratosferico, batte il Vicenza 3-2 e va avanti in Coppa Italia

Pubblicato in SPORT
07 Agosto 2019
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font


Gli uomini di Mimmo Toscano partono male ma poi si riprendono grazie a Sounas e Reginaldo, autore di una doppietta. Soffrono nel finale ma alla fine conquistano una meritata vittoria.


REGGIO CALABRIA – Buona la prima per gli amaranto che, davanti ad un Granillo gremito e che regala spettacolo, riescono a battere il Vicenza per 3-2 andando avanti nella competizione. Infatti, gli uomini di Toscano affronteranno l’Empoli domenica 11 agosto ad un orario ancora da definire.
La partita non inizia bene per la Reggina che, complice un errore di Loiacono, subisce il gol del vantaggio al 7’ da parte dell’ex Catania Marotta. I primi 15’ sono difficili soprattutto dal punto di vista del gioco e dell’organizzazione tattica, ma la Reggina nei minuti successivi comincia a venir fuori e ad imporre il proprio gioco. Un paio di conclusioni imprecise, prima di De Rose e poi di Bresciani, portano al gol del pareggio al 35’: cross dalla sinistra di Bresciani e conclusione al volo di Sounas. Il primo tempo termina in parità e, all’inizio del secondo, il Vicenza sembra ripetere la partenza sprint dei primi 45’. Ma al primo affondo della ripresa gli amaranto conquistano un calcio di rigore, grazie al neo-entrato Corazza, al 53’: Reginaldo non sbaglia dal dischetto con Grandi che intuisce solamente la direzione. Dopo il vantaggio la Reggina ricomincia a imporre le proprie idee di gioco e, grazie a un altro gol di Reginaldo che vale il prezzo del biglietto, chiude virtualmente i conti. Ma c’è ancora da soffrire per i calabresi che si vedono fischiare un calcio di rigore per un fallo di Farroni su Marotta. Giacomelli trasforma il penalty e negli ultimi minuti tutti i tifosi sono con il fiato sospeso, anche se la formazione ospite si rende pericolosa solamente con il solito Marotta all’89.
Da sottolineare soprattutto le prestazioni dei nuovi arrivati, Reginaldo su tutti. Pazzesca la partita d’esordio per il brasiliano: oltre che aver realizzato una doppietta, si rende protagonista di giocate degne di un calciatore di categoria superiore e degne di un calciatore che non dimostra assolutamente l’età che ha. Buona la prima anche per Sounas e Bianchi, i quali saranno elementi fondamentali per il centrocampo nella stagione dato che sono i giocatori con più qualità in questo reparto. In difesa, grande partita d’esordio anche per l’ex Sampdoria Marco Rossi che gioca una partita ineccepibile e si candida ad essere il vero leader della difesa. Diverso, invece, l’esordio per Loiacono, colpevole di aver causato il gol del vantaggio del Vicenza.
Dunque, sembra che l’allenatore Mimmo Toscano, anche grazie alla ottima campagna acquisti, sia riuscito a creare un gruppo solido e a costruire una squadra che può essere in grado di puntare a traguardi importanti. In conferenza stampa egli ha sottolineato l’importanza dell’affetto del Granillo e gli ampi margini di miglioramento della squadra: ”Faccio un plauso ai ragazzi che hanno voluto a tutti i costi vincere, grazie anche alla nostra gente che ci ha trasportato in questa bella serata. Abbiamo margini di miglioramento e lavoreremo nei prossimi giorni per cercare di essere sempre più competitivi”.
Tabellino della partita
Reggina (3-5-2): Farroni; Loiacono, Bertoncini, Rossi; Kirwan, Bianchi (Marino 57’), De Rose, Sounas, Bresciani (Rubin 81’); Doumbia (Corazza 38’), Reginaldo. A disposizione: Guarna, Lofaro, Marchi, Salandria, Zibert, Bellomo, Paolucci, Redolfi, Gasparetto. Allenatore: Toscano.
Vicenza (4-3-1-2): Grandi; Cappelletti, Padella, Bizzotto (Arma 80’), Barlocco; Emmanuello (Zonta 59’), Scoppa (Pontisso 47’), Cinelli; Giacomelli; Guerra, Marotta. A disposizione: Albertazzi, Liviero, Pasini, Tronco, Bonetto. Allenatore: Di Carlo.
Arbitro: Eduart Pashuku di Albano Laziale Assistenti: Fontemurato - Vettorel. IV uomo: Maranesi di Ciampino
Ammoniti: Cappelletti, Arma (V), Rossi, De Rose

Marco D'Agostino

Ultima modifica il Mercoledì, 07 Agosto 2019 07:28

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses