19022018Lun
Aggiornato ilDom, 18 Feb 2018 11pm

Nel corso di un incontro tenutosi oggi presso il municipio, sono state infatti avviate ufficialmente le attività che vedranno impegnati, per i prossimi dodici mesi, otto volontari.

All’incontro con i giovani volontari, che vivranno un’importante esperienza formativa, hanno preso parte il sindaco Fabio Scionti, l’Assessore alle Pari opportunità, welfare e coesione sociale Raffaella Ferraro, il responsabile del Terzo Settore del Comune Andrea Canale, il dirigente scolastico Giuseppe Loprete e il curatore del progetto Enzo Marazzita presidente dell’Associazione culturale “La città dei Mestieri”.

Il progetto, a carattere assistenziale, riguarda i disabili – adulti e minori portatori di handicap inseriti in contesti scolastici. L’intervento, che verrà attuato tramite il lavoro dei volontari, mira quindi a supportare le fasce più deboli della cittadinanza, ponendosi come servizio di solidarietà volto a soddisfare alcune esigenze dei soggetti disabili e dei ragazzi in età scolare.

Il Comune di Taurianova – attraverso un’indagine condotta dall’Assessorato alle Pari opportunità – ha acquisito un quadro dettagliato dei bisogni dei soggetti portatori di handicap residenti nel territorio comunale, bisogni ricadenti nella sfera del mantenimento dell’autonomia personale e dell’ambito relazionale.

«Alla luce dei bisogni emersi dalla nostra indagine – afferma l’Assessore alle Pari opportunità Raffaella Ferraro -, l’Ente s’impegnerà attraverso il progetto “Nuovi orizzonti solidali” a creare una concreta sinergia tra Soggetti Istituzionali, Organizzazioni, Associazioni, con lo scopo di realizzare un’azione sistemica di solidarietà sul territorio il cui punto strategico sarà costituito da uno sportello di aiuto-ascolto per fornire informazioni sui servizi, svolgere azione di segretariato sociale e raccogliere ulteriori dati sui bisogni dell’utenza».

Il progetto - a cura dell’Associazione culturale “La città dei Mestieri” presieduta da Enzo Marazzita con la collaborazione dell’Istituto comprensivo statale di Taurianova e l’Associazione Caritas “San Giuseppe Moscati” - sarà incentrato su azioni atte a rendere effettivo il diritto di tutti al pieno sviluppo della personalità nell’ambito dei rapporti familiari e sociali, del soddisfacimento delle esigenze essenziali di vita, della promozione, del mantenimento e recupero del benessere psicofisico.

Nei prossimi mesi, saranno pertanto attuate le seguenti azioni progettuali: la costituzione di una rete tra i vari soggetti che operano nel settore, in modo da favorire la nascita di un sistema integrato per l’assistenza ai disabili; l’attivazione di un sportello di aiuto-ascolto e di segretariato sociale; l’istituzione di un servizio di taxi solidale per il trasporto dei disabili verso i servizi socio-sanitari e sociali; la realizzazione di iniziative di promozione sociale; la realizzazione di progetti integrativi (teatro, musica, informatica etc.); la realizzazione di una banca dati informatica.

«Il Comune di Taurianova, dopo tanti anni, finalmente torna a realizzare un progetto di Servizio Civile – commenta il sindaco Fabio Scionti – grazie all’impegno sinergico dell’Assessore Ferraro e del Terzo Settore». «Si tratta di un’occasione importante per l’Ente -, sottolinea il primo cittadino - che ci consentirà di implementare la nostra azione sul fronte dei servizi sociali e dare un aiuto concreto alle fasce più deboli e svantaggiate della cittadinanza, che hanno oggi più che mai bisogno di interlocutori istituzionali e di sistemi di assistenza».

Gli otto volontari, dopo una fase preliminare e propedeutica di formazione e di programmazione delle attività, avvieranno, con la supervisione dei tutor e dei coordinatori del progetto, la fase operativa durante la quale vivranno dunque un’esperienza in grado di favorire lo sviluppo di una personalità sensibile ai doveri della solidarietà sociale, capace di accoglienza e di condivisione dei bisogni dei più deboli, attraverso la valorizzazione di tutte le proprie risorse e potenzialità.

 L’Amministrazione comunale ha indetto la seconda edizione del concorso “Colora il tuo casco” rivolto agli studenti delle terze classi delle scuole medie cittadine.

Il concorso – che ha riscosso grande successo lo scorso anno – mira a sensibilizzare i più giovani sull’uso consapevole del casco protettivo, attraverso un’attività in grado al contempo di stimolare creatività e senso artistico.

Ogni studente dovrà realizzare, entro la fine del mese di gennaio, su un apposito foglio (che sarà distribuito dall’Ente) un casco da motociclista, usando colori e stili a proprio piacimento.

I ragazzi dovranno, dunque, colorare in assoluta libertà e secondo la loro fantasia, il casco riprodotto sul foglio di partecipazione al concorso.

La giuria, che selezionerà i migliori elaborati, è composta da professionisti dell’ambito educativo e dell’ambito sociale individuati dal Responsabile del Terzo Settore del Comune, Andrea Canale.

Gli elaborati dovranno essere consegnati, dunque, al Terzo Settore debitamente compilati con le indicazioni necessarie alla successiva identificazione dell’autore.

L’Ente si riserva la possibilità di offrire ulteriori premi di merito e/o attestati di partecipazione.

I vincitori – che saranno due, uno per ognuno dei due circoli didattici del territorio comunale – riceveranno in premio un casco integrale la cui grafica sarà la riproduzione esatta del loro disegno.

L’iniziativa, promossa dal Comune, si avvale della collaborazione della Federazione Motociclistica Italiana (FMI), nella persona del presidente federale Giovanni Copioli, e del Lions Club Polistena Brutium.

La Cerimonia di premiazione si terrà nella prossima primavera.

Un terribile incidente mortale è avvenuto nel pomeriggio di oggi sabato 23 dicembre , lungo la strada provinciale 32 in contrada Bartolo San Martino di Taurianova (Reggio Calabria). Coinvolte nel sinistro una Volkswagen Golf ed una Moto Ape. Ad avere la peggio dopo uno scontro frontale il conducente della Moto Ape, un settantenne.

Al fine di controllare e ottimizzare tutti gli aspetti relativi alla politica energetica del Comune, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabio Scionti ha inteso individuare la figura di un Responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia “Energy Manager”.

L’importante incarico professionale è stato affidato, a seguito di selezione, all’ingegnere Enrico Ninarello, in possesso di conoscenze specifiche ed esperienze lavorative consolidate in materia.

L’Amministrazione comunale ritiene di importanza strategica l’attuazione di un piano di utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e alternative, di ammodernamento degli impianti, di impiego di energia verde, al fine innanzitutto di conseguire risparmi economici, ottimizzare l’uso dell’energia dell’Ente, riducendone allo stesso tempo l’impatto ambientale.

«La figura dell’energy manager – commenta il sindaco Fabio Scionti – è fondamentale per risolvere il problema degli sprechi che gravano pesantemente sulle casse comunali. Ad oggi la spesa annuale per la fornitura energetica è di 1 milione e 700mila euro. Una grande fetta del bilancio comunale viene assorbita da questo costo. Poter usufruire delle competenze e dell’attività progettuale di un tecnico – conclude il primo cittadino - ci consentirà di risolvere finalmente un annoso problema».

L’energy manager - dopo aver analizzato i consumi dell’Ente attraverso il complesso del patrimonio immobiliare, dei mezzi e dei servizi forniti al territorio comunale -, avrà, infatti, il compito di individuare azioni, interventi e procedure atte a promuovere l’uso razionale dell’energia; avviare proposte di miglioramento di efficienza energetica per i fabbricati e per la pubblica amministrazione; individuare fondi di finanziamento/cofinanziamento per l’uso razionale dell’energia; verificare i progetti di interventi pubblici comunali che prevedono attività energetica per uniformarli agli indirizzi di efficienza energetica.

È in corso dalle prime ore di questa mattina un’operazione congiunta dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, finalizzata all’esecuzione di 48 provvedimenti di custodia cautelare [44 in carcere e 4agli arresti domiciliari] nei confronti di altrettanti soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, estorsione, danneggiamento, trasferimento fraudolento di valori, procurata inosservanza di pena e porto illegale di armi, commessi con l’aggravante del ricorso al metodo mafioso, ovvero al fine di agevolare la ‘ndrangheta. Assieme a numerose perquisizioni, è in corso di esecuzione anche un imponente sequestro di beni, per 25 milioni di euro, da parte della Guardia di Finanza, dei Carabinieri e della Polizia di Stato di Reggio Calabria. 

Terramara - Closed” sarebbe il nome dell’operazione di Polizia nel corso della quale, dalle prime ore di questa mattina, nella provincia di Reggio Calabria in altre regioni d’Italia, sono stati eseguiti numerosi arresti, perquisizioni e sequestri di beni. L’inchiesta della D.D.A. di Reggio Calabria - sviluppata nell’arco temporale 2012/2016, con distinte indagini condotte dalla Polizia di Stato e dall’Arma dei Carabinieri di Reggio Calabria - ha consentito di delineare gli assetti e l’operatività delle cosche AVIGNONE-ZAGARI-FAZZALARI-VIOLA cui sono collegati, con autonomia funzionale, i gruppi SPOSATO-TALLARIDA e MAIO-CIANCI, entrambi attivi nell’area di Taurianova (RC) e nelle zone limitrofe; di documentare molteplici condotte intimidatorie (danneggiamenti) ed estorsioni poste in essere dagli affiliati alle suddette consorterie; di svelare l’infiltrazione mafiosa nel Comune di Taurianova nel settore degli appalti per la realizzazione di opere pubbliche, il condizionamento del campo dell’edilizia e di quello alimentare, il controllo e la direzione delle intermediazioni immobiliari, delle produzioni serricole e delle energie rinnovabili; di individuare i soggetti che, attraverso un sofisticato circuito criminale, hanno favorito la ventennale latitanza di FAZZALARI Ernesto, esponente di spicco dell’omonima consorteria criminale catturato dai Carabinieri il 26 giugno 2016.“Tra gli arrestati dell’Operazione “Terramara - Closed” portata a termine questa mattina dai Carabinieri del Comando Provinciale e dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Reggio Calabria, figurano ROMEO Domenico, già sindaco di Taurianova in carica dal giugno 2007 al 5 gennaio del 2009 e dal maggio del 2011 al luglio del 2013, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, per aver favorito le cosche di Taurianova con la concessione di autorizzazioni atte a beneficiare imprese riconducibili alle cosche, e SPOSATO Francesco - già assessore allo Sport, Turismo e spettacolo nella prima giunta del sindaco ROMEO Domenico di cui era uomo di fiducia e consigliere di minoranza nella seconda Giunta ROMEO - accusato di partecipazione ad associazione mafiosa (gruppo SPOSATO-TALLARIDA aderente al cartello ZAGARI-VIOLA-FAZZALARI), con il ruolo di far acquisire - con azioni corruttive, abusando della sua qualifica di pubblico ufficiale - il controllo degli appalti pubblici di Taurianova alla cosca di appartenenza.  Le indagini hanno consentito di rilevare che la rottura degli equilibri tra i due uomini politici si era registrata nel momento in cui il sindaco si era opposto alla realizzazione del progetto imprenditoriale della famiglia SPOSATO, finalizzato all’acquisizione del controllo e gestione del cimitero di Iatrinoli di Taurianova. L’inchiesta svela come quella amministrazione comunale avesse improntato la propria azione politico-amministrativa a soddisfare gli interessi e le istanze provenienti delle cosche della ‘ndrangheta.

Il locale commissario della Sezione UDC di Taurianova, Salvatore Leva, ritiene di dover intervenire in merito al dissesto finanziario dopo la bocciatura da parte della Corte dei Conti delibera n.56 del 2017 del Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale e successivamente del ricorso proposto dal Comune di Taurianova ed in vista della prossima assise del Civico consesso che si riunirà giorno 23 c.m. per discutere e deliberare la dichiarazione del dissesto finanziario dell’Ente. Rimango amareggiato, come cittadino ed esponente politico locale, che una dichiarazione di tal specie mai si sia verificata nella nostra città e su cui dovranno pronunciarsi i singoli consiglieri comunali, e che contribuirà a creare enormi difficoltà ai cittadini taurianovesi. E’ noto  che ormai da diversi giorni, al di la dei  rimpalli afferenti le responsabilità che maggioranza e parte dell’opposizione tentano di scaricarsi vicendevolmente, il dato da cogliere è che i cittadini taurianovesi si vedranno  costretti a dover “risanare” debiti pregressi per diversi milioni di euro cagionati da pessime gestioni amministrative. Le tasse e diversi balzelli verranno probabilmente aumentati dovendo coprire le spese dei servizi essenziali. Taurianova si troverà ad affrontare un altro periodo ancora più buio che non merita. I debiti dovranno essere pagati con ancora più sacrifici da tutta la collettività. Mi auspico che la Magistratura contabile nel prosieguo faccia chiarezza nei riguardi di coloro i quali hanno  provocato tali danni erariali, che sicuramente contribuirà a dare quel senso di giustizia che ogni cittadino taurianovese si aspetta nei confronti di chi non ha certo amministrato solo attuando il bene comune. Come partito, continueremo a dare come sempre il nostro contributo fattivo , proponendo sin d’ora nuovi metodi per attuare realmente il  cambiamento nel bene della nostra città affinchè possa prosperare in un futuro migliore.

Sabato 21 ottobre, il nuovo Centro del Riuso sarà teatro del primo “Festival del riuso creativo”, una giornata dedicata alla sensibilizzazione, alla informazione e all’intrattenimento promossa nell’ambito del progetto “Meno rifiuti. Taurianova verso rifiuti zero” finanziato dal Ministero dell’Ambiente.

L’evento, che prevede un ricco programma di attività per i più piccoli, rientra in un’ampia azione di educazione ambientale nelle scuole presenti sul territorio comunale.

La manifestazione promossa dal Comune di Taurianova, con il patrocinio dei consorzi nazionali Corepla, Comieco, CoReVe e Ricrea, sarà un’occasione per sensibilizzare le famiglie, in un clima di festa, sull’importanza di scelte responsabili di acquisto, di consumo e stili di vita più consapevoli e rispettosi dell’ambiente.

Laboratori per vivere l’esperienza del riuso, spettacoli teatrali e musicali si alterneranno nel corso della giornata, presso il Centro del Riuso sito in Località Storta.

Durante la mattinata, si svolgeranno i laboratori per gli alunni delle scuole primarie e secondarie: il Laboratorio “Costruisci il tuo Robot” a cura di Massimo Sirelli e il Laboratorio di “Body Percussion” a cura di Yosonu. L’artista e designer Massimo Sirelli, docente presso l'Istituto Europeo di Design di Torino, terrà un laboratorio ludico-ricreativo in cui bambini potranno costruire il proprio robot giocattolo attraverso il riuso creativo di imballaggi in acciaio. Giuseppe Costa in arte Yosonu, musicista e docente, terrà un laboratorio di body music attraverso il quale i ragazzi potranno riscoprire la musica nella sua dimensione corporea e naturale.

Nel pomeriggio, dalle ore 17.00, dopo la “Merenda Zero Incarti”, in programma attività e installazioni sulle infinite possibilità del riuso creativo e stand informativi sul progetto “Meno Rifiuti”. Alle 18.00 in scena “Spazzolino e la città pattumiera”, spettacolo dei Burattini a cura della Compagnia Aiello. Una coinvolgente avventura che racconta le vicende di Spazzolino, operatore ecologico che fa la raccolta differenziata porta a porta nella città di Bombolonia dove il perfido malandrino Mustazzo vuole costruire un enorme Termonuclearizzatore per bruciare i rifiuti. Per realizzare la sua opera, Mustazzo ha corrotto il Sindaco della città e il paese rischia il disastro ambientale. Una grande sfida per Spazzolino che sarà impegnato a evitare la catastrofe.

Alle 19.30, a conclusione dell’evento, il concerto musicale con elementi di riuso di Yosonu.

Nel corso della giornata, verrà inoltre sottoscritto il Protocollo d’intesa tra il Comune e gli esercenti che hanno scelto di aderire al marchio “Meno Rifiuti”.

L’importante progetto, che proietta il comune della provincia di Reggio Calabria sulla strada dello sviluppo sostenibile, consta in una serie di azioni e attività innovative finalizzate alla riduzione e prevenzione della produzione dei rifiuti.

Sabato, dunque, un appuntamento imperdibile a Taurianova, nel segno dell’ecologia, della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente.

Nell’ambito del Piano di azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta, elaborato in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, a fronte della sensibile recrudescenza di episodi delittuosa verificatesi in quell’area, operatori della Polizia di Stato, militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza hanno effettuato un servizio congiunto di controllo straordinario del territorio nel Comune di Taurianova. Tutte le strade dell’abitato sono state presidiate dalle pattuglie delle forze dell’ordine per l’intera settimana. Contestualmente, personale specializzato ha svolto numerosi controlli ad attività di ristorazione della zona al fine di accertare il rispetto delle norme igienico-sanitarie e di genuinità degli alimenti somministrati.

L’incisiva operazione congiunta della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza si è prefissata l’obiettivo di conseguire risultati importanti nel contrasto a forme di illegalità diffusa, quali ad esempio quelle realizzate in materia di ristorazione, che possono arrecare pregiudizio alla salute dei cittadini. In tal senso i servizi specifici hanno permesso di elevare sanzioni per inosservanza dell'obbligo di garantire la rintracciabilità degli alimenti in tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione, per la mancanza di tracciabilità dei prodotti ittici congelati, nonché violazioni a Regolamenti Comunitari in materia di legislazione alimentare.  Questo il consuntivo dell’attività operativa interforze svolta. Sono stati effettuati 11 controlli amministrativi a esercizi commerciali e di ristorazione ed elevate sanzioni per oltre 70.000 euro. È stata accertata la presenza di 7 lavoratori in nero, di cui 5 extracomunitari e 2 comunitari, nonché sono stati sequestrati 100 kg di cipolle rosse, 3 kg di funghi e 8,5 kg di salsiccia di suino. Nel medesimo contesto operativo sono stati sottoposti a controllo 399 persone e 186 veicoli, effettuati 48 posti di controllo, nell’ambito dei quali sono state elevate 13 contravvenzioni per infrazioni al Codice della Strada e controllati 40 soggetti in regime di detenzione domiciliare. Il medesimo dispositivo di controllo sarà operativo anche nelle prossime settimane.

“I risultati conseguiti in occasione dei recenti servizi predisposti nel Comune di Taurianova mettono in evidenza come ancora ci sia tanto da fare in merito al rispetto della legalità ed al contrasto dell’illegalità diffusa in questa Provincia. Una piena consapevolezza da parte di tutta la cittadinanza può cambiare lo stato attuale delle cose. Il personale della Polizia di Stato e delle altre Forze dell’ordine continuerà ad adoperarsi affinché i controlli possano disincentivare coloro che esercitano attività non conformi alle più elementari regole di convivenza civile e, nel contempo, sarà di ausilio verso tutti coloro che si lavorano e vivono nella legalità”. Queste le parole del Questore della provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, all’esito dei servizi espletati.

Esprimo profonda gratitudine per gli innumerevoli messaggi di solidarietà e di affetto che ho ricevuto a seguito del grave atto che ha colpito non solo la mia persona e la mia famiglia ma l’intera comunità di Taurianova.

Un ringraziamento sentito voglio inoltre rivolgere alla Prefettura, alla Procura e alle Forze dell’Ordine che stanno indagando sull’accaduto con grande professionalità e che hanno manifestato il loro sostegno e la loro vicinanza nei miei confronti.

Quest’atto, perpetrato con vigliaccheria, ha sicuramente turbato la mia tranquillità ma non ha intaccato la mia volontà di lavorare per la comunità che un anno e mezzo fa mi ha scelto alla guida della città.

Le attestazioni di solidarietà che ho ricevuto dai miei concittadini sono per me un messaggio di speranza, sono il segno tangibile che il cambiamento che questa città merita è possibile, ed è possibile attraverso un’azione quotidiana e collettiva incentrata sul rispetto delle regole.

Amministrare un comune in maniera trasparente, lavorare per la propria comunità e per il bene comune, non è un’attività straordinaria, è un dovere che bisogna esercitare con senso di responsabilità.

Il mio augurio è che la comunità taurianovese, in virtù dell’azione portata avanti dall’Amministrazione comunale che rappresento, colga una importante occasione di rinascita civile, sociale e culturale.

Il sindaco

Ing. Fabio Scionti

 

Nota stampa del Comando provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria

Il 19 settembre 2016, in Taurianova (RC), i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno tratto in arresto ZAGARI Rosa, di anni 41 da Taurianova, per procurata inosservanza di pena aggravata, in esecuzione all’ordine di custodia cautelare in regime arresti domiciliare, emesso dal Tribunale di Reggio Calabria, su conforme richiesta della Procura Distrettuale Antimafia, poiché ritenuta responsabile di aver agevolato il latitante di massima pericolosità FAZZALARI Ernesto, di anni 47 da Taurianova, già inserito nel programma speciale di ricerca e tratto in arresto da quest’Arma in data 26.06. u.s.

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses