23092018Dom
Aggiornato ilDom, 23 Set 2018 11am

L’A.C. Medma Rosarno conquista il titolo di campione provinciale della categoria Amatori

Pubblicato in ROSARNO SPORT
13 Giugno 2016
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

Si riconferma ad alti livelli l’A.C. Medma Rosarno, che per la seconda volta consecutiva conquista il titolo di campione provinciale del torneo Amatori organizzato dalla FIGC, ed anche quest’anno ha la possibilità di giocarsi la finale regionale fra 15 giorni contro la vincente della Delegazione di Catanzaro. Infatti dopo aver stradominato il campionato perdendo solo una volta, e battendo in semifinale il Siderno per 3-2 a Rosarno, nella finale disputatasi sul campo di Cittanova la compagine medmea si disfa del forte Locri col risultato di 4-2 grazie alle reti del bomber Spataro, di Campora, Babuscia e Musumeci che regalano cosi alla squadra del presidente Enzo Condoluci la seconda finale regionale consecutiva, con la speranza che in questa occasione il titolo regionale possa essere portato a Rosarno, che merita ricevere una vittoria del genere per rilanciare il calcio rosarnese. Grande merito per il successo va a mister Collia che da anni riesce a plasmare questo gruppo pieno di giocatori che in passato hanno militato in categorie superiori, basti pensare al pilastro della difesa Gaetano Catalano che ha militato in Serie C, capitan Pino Condoluci, guerriero di numerose battaglie con gli attaccanti avversari al centro della difesa, e molti altri calciatori che si sono alternati nei massimi campionati regionali cosi da formare un gruppo solido e unito difficile da scalfire. Ovviamente se la squadra ha raggiunto questi risultati è merito anche dei calciatori e non solo del mister, che ogni domenica hanno dato il massimo per raggiungere questo importante obiettivo, ed  hanno contribuito positivamente a far diventare questa società una squadra ad alti livelli e che fra due settimane darà il massimo per poter regalare un’altra gioia al popolo rosarnese che ne ha davvero bisogno. Un merito va anche alla dirigenza dal DS Pino Abbadessa e a tutti i dirigenti che in questi anni hanno studiato ogni minimo particolare per creare una corazzata invincibile nel corso di questi 22 anni di attività, e che in questo periodo ha il suo momento di forma migliore e può ambire a grandi palcoscenici a livello regionale.

Francesco Tripodi

Ultime Notizie

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses