17082018Ven
Aggiornato ilVen, 17 Ago 2018 2pm

Nel derby di Rosarno vince il bel gioco e lo spettacolo. Termina 2-2 il match fra le due scuole calcio categoria Giovanissimi

Pubblicato in ROSARNO SPORT
11 Dicembre 2016
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

La partita andata in scena Mercoledì 7 dicembre tra Rosarno Nocera – Rossi e Rosarnese della categoria Giovanissimi, è stata una bella pagina del calcio moderno rosarnese, proprio perché le due squadre si sono affrontate a viso aperto ed il bel gioco ha fatto acquisire a questo match il vero significato della parola “derby” giocare per divertirsi e puntare per un solo obiettivo : VINCERE. Purtroppo non è stato cosi per entrambe le squadre visto che la gara è terminata in parità col risultato di 2-2, dove la Rosarnese ha qualcosa da recriminare contro il direttor di gara per un gol annullato per fuori gioco quando si era ancora sul risultato di 2-1 per la Rosarnese, la quale grazie a quel gol poteva aver chiuso il match, visto l’entusiasmo profuso in campo dai ragazzi di mister Paolillo, essendo passati in svantaggio dopo 4 minuti con il gol di Figliuzzi. Nonostante il gol incassato la Rosarnese non si perde d’animo ed inizia ad uscire allo scoperto a tal punto di assediare nella meta campo del Rosarno Nocera – Rossi, fino alla rete di Nardelli in chiusura di primo tempo in occasione di n calcio d’angolo battuto da Macrì D., e il centrocampista della Rosarnese stacca in rete  di testa sovrastando il proprio avversario in marcatura, chiudendo la prima frazione sull’1-1. Nella ripresa continua ad avere il pallino del gioco la Rosarnese e nello spazio di pochi minuti ribalta il risultato con un incursione di Manno sul passaggio di Oppedisano, dove l’attaccante si inserisce tagliando verso il centro e beffare il portiere arrivato in ritardo in uscita, cosi da piazzare un destro preciso in rete. Giunti alla metà del secondo tempo in una ripartenza ospite viene atterrato a terra un calciatore della Rosarnese a limite d’area, e sulla battuta va Macrì D. che calcia in porta co il portiere che non riesce a bloccare il pallone e Manno approfitta per appoggiare in rete per il gol del 3-1 che però viene annullato dal direttore di gara che fischia un fuorigioco abbastanza dubbio. A 4 minuti dal termine arriva il gol da parte del Rosarno Nocera – Rossi, con Elia conquista palla al limite dell’area piccola serve centralmente Aguì che a porta sguarnita appoggia in rete per il definitivo 2-2.

Il pubblico ha assistito ad un bellissimo derby, nonché bellissima giornata di sport per il calcio rosarnese che rimarrà impressa nella storia del calcio locale, in quanto per la prima volta si tinge di rosa in un derby con Alessia Criniti giovane quattordicenne in forza alla Rosarnese sin dal suo primo anno di fondazione e che sta risultando essere decisiva in diverse gare giocate dalla squadra di mister Paolillo dove spesso risulta essere quasi sempre presente nel tabellino dei marcatori dove in 5 partite ha già all’attivo 4 reti una media stratosferica visto che si trova in mezzo a 21 ragazzi  di sesso opposto, e di tutto ciò la dirigenza è orgogliosa di questa ragazza che giorno dopo giorno aumenta il suo tasso tecnico diventando una delle calciatrici di miglior livello nella cittadina medmea. La società si augura che la giovanissima Criniti possa fare carriera in giro per la Calabria e non solo emulando la strada intrapresa dalle sorelle Macrì, e da queste situazioni dimostrare che il calcio a Rosarno ha voglia di migliorarsi e crescere con le future generazioni che tra qualche anno saranno i principali esponenti del calcio dilettantistico rosarnese e di tutta la piana.

Francesco Tripodi

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses