26012020Dom
Aggiornato ilSab, 25 Gen 2020 1pm

Al San Ferdinando il derby in casa della Nuova Rosarnese. Pagelle e cronaca

Pubblicato in TUTTO PIANA SPORT
26 Gennaio 2015
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

 

 

 NUOVA ROSARNESE – SAN FERDINANDO 0-3

 

NUOVA ROSARNESE: Sgrò 5, Tortora 5.5 (34'st La Scala sv), Catalano 5.5, Oppedisano 5.5, Stillitano 5.5, Papalia 5.5, Sibio 5, Mercuri 5.5, Mazzitelli 5 (13’st Marafioti 5), Romano 5.5, Zappia sv (23'pt Macrì 5).

In panchina: Cuiuli, Zungri G., Gentile, Galati. Allenatore: Cotroneo.

 

SAN FERDINANDO: Pepè 7, Cisterna 6 (29'st Settimo), Galatà 6, Caratozzolo 6 (23'st Massara 6), Papalia 6 Campisi 6, Sacco 6.5, Annaccarato 6, Viola 6.5, Rizzo 6.5, Desiderato 6.5 (37'st Pirrottina).

In panchina: Condina, Albanese. Allenatore: Cutellè.

 ARBITRO: Idone di Reggio Calabria 4.5.

 MARCATORI: 18’pt Sacco, 32'st Desiderato, 36’st Viola.

 NOTE: Ammoniti Tortora (NR), Catalano (NR), Oppedisano (NR), Papalia (NR), Sibio (NR), Mercuri (NR), La Scala (NR), Pirrottina (SF), Annaccarato (SF), Galatà (SF). Angoli 9-1 Nuova Rosarnese. Spettatori 300 circa. Recupero 5’ e 1'.

 

Rosarno – Sembra essere ricaduta nel periodo nero la Nuova Rosarnese, che dopo un dicembre meraviglioso con l'inizio dell'anno nuovo non ha ancora assaporato la vittoria, e i carnefici dei lupi questa volta sono i “cugini” del San Ferdinando, che rifilano un'altro 3-0 secco dopo quello dell'andata, così da allontanarsi sempre più dal terzo posto. Possono invece far festa i giallorossi che grazie a questa vittoria si avvicinano vertiginosamente nella zona playoff. La partita giocata dalle due squadre può essere classificata come una vera battaglia, dove non sono mancati gli interventi duri da entrambi i lati e che l'arbitro nella maggior parte dei casi non ha deciso di sanzionare così da rovinare un derby che si stava preannunciando molto interessante all'inizio e sopratutto pieno di occasioni pericolose. La prima occasione della gara è a favore dei padroni di casa al 5' con Mazzitelli che entra in area ma calcia sull'estremo difensore giallorosso. Ci riprova al quarto d'ora sempre la Nuova Rosarnese ancora con Mazzitelli che riceve un assist da Sibio, ma spreca a lato. Passano solo 3' e alla prima occasione utile il San Ferdinando passa in vantaggio con il neo acquisto Sacco, che riceve un lancio da Viola e con un siluro dal limite d'aria batte Sgrò centralmente. Nonostante abbia sentito il colpo la formazione amaranto non si scompone e cerca di trovare il pareggio, ma al 23' i padroni di casa devono fare a meno del bomber Zappia che a seguito di un colpo subito in uno scontro col portiere ospite deve lasciare il campo, e al suo posto entra il giovanissimo Macrì. Su una ripartenza degli amaranto Romano serve centralmente Papalia che calcia di potenza in porta ma il giovane Pepè respinge con i pugni la conclusione dell'esterno rosarnese, tutto questo al 25'. Ultima occasione del primo tempo è a favore degli amaranto che sugli sviluppi di un calcio d'angolo Romano serve Mazzitelli, toccandola per Oppedisano che calcia direttamente sul portiere. Ripresa molto più agguerrita dove gli amaranto riescono a trovare la porta pochissime volte prima al 5' con Mercuri che da 25 metri impegna Pepè che blocca facilmente e poi al 44' con Sibio che su calcio di punizione calcia all'incrocio dei pali ma il portiere ospite ci mette i pugni respingendo il pallone. Al centro di queste due occasioni amaranto ci sono i due gol del San Ferdinando che arrivano su due ripartenze, la prima avvenuta su un'errore a centrocampo da parte degli amaranto con Desiderato che recupera palla involandosi da solo in area e mettendo a segno il raddoppio al 32', e al 36' Massara recupera palla servendo ottimamente Viola che dal limite non sbaglia piazzando il pallone sul secondo palo difeso da Sgrò.

Francesco Tripodi

Ultime Notizie

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses