16122017Sab
Aggiornato ilSab, 16 Dic 2017 10am

Zmedica, Succo di melograno: l’elisir di lunga vita

Pubblicato in ZMEDICA
18 Novembre 2017
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

Tutti conosciamo i melograni e per sentito dire sappiamo che faccia bene alla salute. Ma sappiamo veramente perché? Quali sono le sue proprietà e quali le controindicazioni?

La melagrana, è un frutto originario dell'Asia occidentale e la sua polpa è costituita da succosi chicchi rossi. É ricchissimo di antiossidanti, vitamina C,  vitamina K, vitamine B, proteine e carboidrati. É ricco di potassio e di altri minerali quali ferro, calcio, magnesio, fosforo, ma anche manganese e zinco. Ovviamente, come ogni prodotto del mondo vegetale, è ipocalorico con solo 81 kcal per 100 g di parte edibile.

Le sue proprietà benefiche si riconducono a moltissimi aspetti della salute: fa bene a cuore ed intestino ed è persino un alleato di bellezza. Analizziamo nel dettaglio.

La melagrana è un alimento altamente protettivo nel confronti della salute del cuore perché il suo succo è in grado di agire come agente anticoagulante , riducendo il rischio di arteriosclerosi. Inoltre, riesce a prevenire le malattie cardiovascolari anche grazie alla sua capacità di ridurre il colesterolo LDL ed aumentare le HDL, contribuendo ulteriormente alla salute del cuore e così a quella dell'intero organismo.

Il suo potente succo, grazie al potere lassativo, è un valido aiuto non solo per chi soffre di emorroidi, ma a anche nei casi di nausea o per chi è affetto da parassiti intestinali quali ad esempio il  verme solitario. A contrario, se i semi vengono sminuzzati e preparati come decotto,  si va a costituire un efficace rimedio contro la diarrea.

Inoltre, sembra che il succo di mela grana sia i grado di stimolare l’appetito per cui può essere utilizzato nei casi di inappetenza di bambini ma anche per adulti.  
Il me può essere considerato un vero e proprio alleato di bellezza: grazie alla sua capacità di migliorare la circolazione sanguigna, contribuisce a ringiovanire l’aspetto. Non solo, favorisce la rigenerazione delle cellule e la riparazione dei tessuti. Antiossidanti e vitamine, inoltre, rallentano i processi di invecchiamento cellulare riducendo anche macchie, rughe ed iperpigmentazione.

Grazie alla sua efficacia, il melograno è utilizzato come ingrediente base di numerosissimi prodotti cosmetici indicati per il trattamento dei capelli, dell’acne e della pelle grassa.

Ancora, il melograno, grazie al suo abbondante contenuto di ferro, è un alimento fortemente consigliato a chi soffre di anemia perché riesce ad aumentare i livelli di emoglobina.

Studi recenti hanno messo in luce come un bicchiere di succo di melograno al giorno sia in grado di prevenire la comparsa dell’Alzheimer: tale proprietà è da ricondursi sempre all’abbondanza di antiossidanti presenti in questo potente frutto.

Tuttavia, anche il melograno ha le sue controindicazioni: un consumo eccessivo può provocare un’intossicazione che si manifesta con cefalea, vertigini, difficoltà respiratoria e sonnolenza. Bisogna inoltre porre attenzione alla contemporanea assunzione di farmaci anticoagulanti: in questo caso è meglio chiedere il parere del medico prima di mangiare un melograno.

Dott.ssa Lorena Muzzupappa

Ultima modifica il Domenica, 19 Novembre 2017 09:56

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses