23072019Mar
Aggiornato ilMar, 23 Lug 2019 8am

Acqua Essenziale. Di cosa si tratta e perché è tanto in voga?

Pubblicato in ZMEDICA
18 Aprile 2019
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font

Tra le tante mode che pullulano le tavole degli italiani, di recente è apparsa quella dell’Acqua Essenziale. Di cosa si tratta e perché è tanto in voga? Cos’ha di diverso rispetto all’acqua dei comuni mortali?
La Fonte Essenziale è un’acqua naturale che sgorga dalle terme di Boario in Valle Camonica e la sua particolarità sta nel suo contenuto di minerali: prima di raggiungere la sorgente, l’acqua percorre per dieci anni le rocce del Monte Altissimo e durante questo lungo lasso di tempo si arricchisce di sali ed oligoelementi che le conferiscono eccezionali proprietà salutistiche.
Nel dettaglio, in un litro di Acqua Essenziale troviamo disciolti: 1585 mg di solfati, 102 mg di magnesio, 15 mg di sodio e 564 mg di calcio. Da ciò, evince chiaramente come quest’acqua sia particolarmente indicata nelle diete povere di sodio e per chi soffre di ipertensione e disturbi correlati, ed è ideale anche per l’accrescimento delle ossa in quanto fornisce un buon apporto di calcio, superiore a qualsiasi altra acqua in commercio.
I solfati invece sono elementi fondamentali all’organismo in quanto apportano zolfo il quale rientra nella composizione degli amminoacidi essenziali che costituiscono le nostre proteine. Inoltre, lo zolfo stimola il pancreas e la produzione di un importante ormone, la colecistochinina (CCK), il quale incrementa l’attività del fegato e l’azione dei sali biliari che sono protagonisti nella digestione dei grassi.
I solfati di magnesio presenti nell’Acqua Essenziale esplicano benefici su intestino, stomaco, fegato  e cuore. Nel dettaglio, depurano il fegato e, stimolando la secrezione di bile, contrastano l’accumulo di bilirubina; hanno effetto antispastico sulla muscolatura dell’apparato gastroenterico e stimolano la produzione di succhi gastrici e duodenali contribuendo al mantenimento dell’acidità dell’organismo; favoriscono l’assorbimento di nutrienti a livello intestinale, favoriscono la peristalsi e la motilità intestinali e quindi aiutano a combattere stipsi e stitichezza; prevengono l’arteriosclerosi contribuendo così a mantenere l'ottimale stato di salute di cuore ed arterie.
Per tanto, stavolta possiamo ben accettare questo nuovo trend alimentare e prendere l’abitudine di bere due bicchieri di quest’acqua al mattino a digiuno, certi di giovare alla salute del nostro organismo e ripristinare la tanto ambita regolarità intestinale. 
Dott.ssa Muzzupappa Lorena
Biologa Nutrizionista

 

I Più Letti della Settimana

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses