A Melicucco torna il presepe vivente

161

“Trasmettere un messaggio forte in un momento difficile, causato da pandemie è guerra, un messaggio che arrivi dritto al cuore”

È questo l’obiettivo che da oltre 30 anni a Natale spinge GRUPPO GEM e gli abitanti di Melicucco a dare vita al presepio vivente.
Una Manifestazione che tende ad “Accogliere” ed entusiasmare moltissimi giovani ed anziani sia in fase di realizzazione sia in fase di animazione dello stesso presepe, oramai diventato tappa fissa per tutta la Provincia di Reggio Calabria e non solo!

Per i giorni di festa del periodo Natalizio dal 24 Dicembre (Sacra Famiglia con Asinello per le vie cittadine verso la Capanna)

25 Dicembre -26 Dicembre -1 Gennaio e 6 Gennaio Epifania (come tradizione Re Magi a cavallo e Zeppole )

Un evento, quello del Presepe vivente, così prezioso che la cittadina di cinquemila anime gli scorsi anni ha visto arrivare migliaia e migliaia di visitatori da tutta la provincia di Reggio Calabria e non solo, un bene che mette in vetrina tutto Melicucco (anche commercianti e botteghe).
Un presepe speciale quello Melicucchese perché non si tratta solo di assistere a una rappresentazione sacra, ma di fare un salto indietro nel tempo di oltre 2000 anni,in una Location (quella dell’ex Asilo delle Suore) tutta curata nei minimi dettagli, con animali, casette ed animatori pronti a regalare emozioni a tutti i visitatori.

Un entusiasmo questo del Presepe che si sente già nell’aria del piccolo paesino della piana. Melicucco é pronta a regalare emozioni in questo natale dove storia e traduzione si abbracceranno per dare vita a veri giorni di festa.

Tutti invitati dunque a Melicucco!
Ricordiamo Luogo e Date :
Melicucco ex Asilo delle Suore (Via Teresa Napoli Romano)
24 Dicembre ore 00.00 Processione con Asinello per le vie di Melicucco
25 Dicembre ore 16.30
26 Dicembre ore 16.30
1 Gennaio ore 16.30
6 Gennaio ore 16.30

Articolo precedente Camion si ribalta e schiaccia ambulanza: due morti
Articolo successivoCaso Saman Abbas – Procuratore: “Corpo sostanzialmente integro”. Si attende conferma dna