Bimbo di 2 anni ucciso in casa, il padre: “Non riuscivo a dormire, mi sono alzato e l’ho picchiato”

Ha agito “in un momento di rabbia”, dopo aver assunto hashish, e ha picchiato il figlio “fino ad ucciderlo”. Aliza Hrustic, il 25enne padre del bimbo di due anni, trovato morto questa mattina a Milano, ha confessato l’omicidio del piccolo. “Non riuscivo a dormire, mi sono alzato dal letto e l’ho picchiato”.Quando i paramedici sono intervenuti sul posto c’era solo la madre del piccolo, col volto stravolto dal dolore, che ha subito indicato il marito come autore dell’omicidio. Hrustic invece è scappato portando via con sé le due figlie che hanno 3 e poco più di un anno (il quarto figlio, il maggiore, si trova in Croazia). Gli agenti della Squadra mobile lo hanno individuato già alle 12.30, quando si sono presentati alla sua porta non ha opposto resistenza e ha ammesso la sua responsabilità.