Calabria – accoltella genitori dopo lite

444

Un 32enne M.G. è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio.

Il ragazzo al culmine di un’accesa discussione con i genitori è andato in escandescenze sferrando nei loro confronti sei fendenti con un coltello da cucina e colpendoli in varie parti del corpo, non in modo grave.

L’episodio è accaduto a Pallagorio, nel crotonese.

I militari, intervenuti nell’abitazione della famiglia a seguito di una segnalazione giunta alla centrale operativa della Compagnia di Cirò Marina, da parte di un cittadino allarmato dalle urna che provenivano dall’appartamento, hanno trovato il 32enne in stato di choc. Poco distante da lui, l’arma utilizzata, lunga 20 centimetri e con una lama di 13.

I genitori, rispettivamente di 60 e 56 anni, erano sanguinanti. Gli accertamenti, subito avviati, hanno permesso di appurare che l’uomo risulta sofferente di disturbi di ansia e della personalità, con instabilità emotiva e impulsiva. Da qui la decisione di sottoporlo ad un Trattamento Sanitario Obbligatorio con l’ausilio del personale della Polizia Locale.

La madre, che ha riportato le lesioni più profonde, è stata soccorsa e portata nel Pronto soccorso dell’Ospedale di Crotone.

Attualmente la donna, che non versa in gravi condizioni, si trova ricoverata nel reparto di Chirurgia.

Articolo precedente COVID – In Danimarca fine delle restrizioni
Articolo successivoStudenti trovano portafoglio con 1500 euro ed uno smartphone, li restituiscono ai proprietari ma rifiutano ricompensa