Calabria maglia nera per cani avvelenati – nel 2021 7mila episodi

112

Nel 2021 sono stati avvelenati quasi 44.000 cani con una media di un esemplare ogni 12 minuti e la maglia nera spetta alla Calabria con 7 mila episodi. Lo rivela l’associazione animalista Aidaa.

“Oltre la metà degli avvelenamenti – è detto in una nota dell’associazione – sono concentrati in quattro regioni: oltre alla Calabria ci sono la Sicilia con oltre 6.000 e Sardegna con oltre 5.300 cani avvelenati, a distanza e a sorpresa si posizionano il Veneto con circa 3.000 cani avvelenati e ancora Toscana e Campania con oltre 2.600”.
“Delle vittime oltre l’85% – precisa Aidaa – sono randagi mentre circa 6.000 risultano i cani di proprietà avvelenati di cui il 67% non ce l’ha fatta. Per quanto riguarda la Calabria da registrare un forte aumento degli avvelenamenti specialmente nella provincia di Catanzaro dopo la morte della ventenne Simona Cavallaro avvenuta nel mese di agosto dopo essere stata morsicata da un gruppo di cani nella pineta di Satriano. Questo fatto – sottolinea l’associazione animalista nella nota – ha scatenato una reazione a catena che ha portato a oltre 3.000 cani morti per avvelenamento negli ultimi mesi dell’anno”.

Articolo precedente Rosarno – “Commissari mai viste luminarie come quest’anno” lo “striscione protesta” apparso a Piazza Duomo
Articolo successivoCOVID – prorogato stato d’emergenza