Calabria – vendeva orologi falsi su social: denunciato

513

Decine di orologi, copie di modelli di note marche che venivano pubblicizzate sui social network, sono stati sequestrati in un’abitazione di Torano Castello, in provincia di Cosenza, dalla Guardia di finanza del comando provinciale di Cosenza che ha denunciato una persona per il reato di contraffazione.

 

Le indagini, svolte dai finanzieri del Gruppo Cosenza con il coordinamento della Procura di Cosenza, hanno consentito di acquisire utili elementi all’identificazione del seller attraverso l’analisi delle informazioni reperite sui profili social, integrate con le risultanze derivanti dalla Dorsale Informatica della Guardia di Finanza. È stato accertato che l’uomo, dopo il contatto con la clientela, tramite piattaforme social presenti su internet, operava esclusivamente con la consegna a mano della merce, richiedendo il pagamento in contanti.

A seguito di una perquisizione domiciliare sono stati scoperti oltre 40 orologi, certificazioni e imballaggi contraffatti in casa del responsabile che è stato segnalato anche perché indicato come percettore del reddito di cittadinanza.

Le condotte illecite in materia di contraffazione sono punite con una reclusione fino a 6 anni, mentre per gli acquirenti è prevista l’irrogazione di una sanzione fino a 7 mila euro.

I prodotti illegali, proposti per la vendita a prezzi nettamente inferiori agli originali, venivano pubblicizzati sui social network ed all’interno di un gruppo pubblico, gestito dalla persona che è stata denunciata.

Articolo precedente Reddito di cittadinanza – in un anno 5 milioni di euro nella tasche di chi non ne aveva diritto
Articolo successivoDeteneva materiale pedopornografico – arrestato 42enne