Comune Rosarno sottoscritto protocollo d’intesa con centro anti violenza “Attivamente Coinvolte”

Il 25 novembre, ricorre la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, in onore di tutte le donne vittime di violenza nel mondo.

I fenomeni della violenza e del maltrattamento nei confronti delle donne nonché dello stalking rappresentano problematiche di particolare delicatezza e gravità, che si manifestano con preoccupante diffusione nei più diversi ambiti sociali, familiari e lavorativi, come emerge dall’analisi dei dati statistici sulla delittuosità nazionali e locali.

Le conseguenze dei comportamenti violenti e/o persecutori sono devastanti per la vittima sia dal punto di vista fisico che psicologico, specie se si protraggono nel tempo, con costi individuali, familiari e sociali drammaticamente elevati.

In Italia, la violenza contro le donne è un fenomeno ampio, diffuso e ancora molto sommerso, infatti, sono più di 6 milioni le donne che hanno subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale. La violenza maschile contro le donne è una violazione dei diritti umani e delle libertà fondamentali, come riconosciuto espressamente e sancito nella Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta anche contro la violenza domestica.

L’Amministrazione Comunale ha sempre dimostrato grande interesse ed attenzione verso questa tematica, mettendo in atto tante iniziative volte a sensibilizzare le coscienze di tutti ad un maggiore senso del rispetto, dell’eguaglianza, della parità di genere, condannando fermamente ogni forma di violenza e di discriminazione. Per rafforzare il messaggio che portiamo avanti, abbiamo sottoscritto un Protocollo d’Intesa con il Centro Antiviolenza “Attivamente Coinvolte”, che aderisce all’Organizzazione Nazionale di “Donne in Rete Contro La Violenza” D.i.Re., la quale raccoglie ben 80 Centri Antiviolenza a livello nazionale, di cui solo due in Calabria. L’associazione offrirà i suoi servizi gratuiti alle donne, garantendo il completo anonimato, ed opera nel pieno riconoscimento di ogni donna, al fine di sostenerla nel suo percorso di fuoriuscita dalla violenza e del suo reinserimento sociale. Attraverso questa collaborazione siamo certi che molte donne vittime di violenza e abuso potranno trovare un importante punto di riferimento a cui rivolgersi. Questo rappresenta solo il primo passo concreto di un percorso che vuole portare sempre più donne vittime di violenza a trovare il coraggio di denunciare e a non continuare a subire in silenzio come troppo spesso accade.