Detenzione spaccio di stupefacenti e furto di energia elettrica: arrestato 70enne a Taurianova

518

Continuano a Taurianova i servizi di prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti.

Nei giorni scorsi, il personale del Commissariato di P.S. di Taurianova ha arrestato, in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica, un 70enne con precedenti per reati in materia di stupefacenti, fra cui associazione a delinquere, produzione, traffico e spaccio ed altresì, per i reati di estorsione, minacce e lesioni.

L’attività di Polizia Giudiziaria è stata svolta con la Squadra Cinofili della Questura di Reggio Calabria che ha collaborato durante le fasi della perquisizione effettuata in un primo momento presso l’abitazione dell’arrestato e poi presso un locale adibito a garage, nella piena disponibilità dell’uomo.

Proprio in questo ambiente, gli Agenti della Polizia di Stato hanno rinvenuto e sequestrato, nascosta in un sacco contenente origano, 200 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, divisa in 4 buste di cellophane del peso di 50 grammi ciascuna.

Nel corso delle operazioni, gli Agenti del Commissariato di P.S. di Taurianova hanno constatato, altresì, che l’uomo aveva modificato la linea del proprio contatore dell’energia elettrica, collegandolo direttamente alla linea centrale, come successivamente verificato dal personale dell’ENEL. Per come disposto dall’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica di Palmi.

Articolo precedente Perseguita, picchia e minaccia di morte ex: arrestato
Articolo successivoFrancesca Candido nominata coordinatore regionale-provinciale Popolo d’Italia