Due arresti in autostrada A3 in seguito a controlli della Polizia di Stato

Nell’ambito di specifiche operazioni volte al controllo dei cantieri impegnati nei lavori di ammodernamento dell’autostrada A3 Sa-Rc, la Polizia di Stato ha arrestato VIZZARI Matteo, nato a Reggio Calabria il 29.07.1979, autista per una ditta di calcestruzzi catanzarese che collabora con altre aziende per la ristrutturazione del tratto autostradale Scilla – Villa San Giovanni, ritenuto responsabile di appropriazione indebita di gasolio e BUDA Santo, nato a Fiumara (RC) il 2.09.1944, pregiudicato, resosi responsabile del reato di appropriazione indebita.  Gli Agenti del locale Commissariato della Polizia di Stato, hanno sorpreso il giovane intento ad asportare, tramite un tubo di gomma, circa 35 litri di gasolio dal serbatoio della betoniera di cui era l’autista, parcheggiata nell’area di servizio “Villa San Giovanni” e , dopo averlo riposto in due delle tre taniche di proprietà del 61 enne, lo consegnava a quest’ultimo dietro contropartita di euro 50,00. Il  carburante appena riversato veniva, quindi, depositato dall’acquirente nella propria vettura.  Gli arrestati, dopo le formalità di rito, su disposizione del magistrato di turno sono stati tradotti presso le camere di sicurezza della Questura di Reggio Calabria per ivi rimanere a disposizione della A.G. competente che, convalidati gli arresti, ha disposto per entrambi la misura dell’obbligo di firma presso il Commissariato di P.S. di Villa San Giovanni.