Fase 2- da oggi “riparte” l’Italia

Dopo oltre due mesi di lockdown, oggi 18 maggio 2020 l’Italia riparte. Tante le città, che si sono svegliate, con i bar e le attività commerciali aperti.

leri è stato registrato il numero più basso di vittime dall’inizio del lockdown, 145 nelle ultime 24 ore. Oggi bar ristoranti potranno rialzare le saracinesche dopo oltre due mesi, nel rispetto delle linee guida arrivate dopo il confronto governo-Regioni. In assenza di quelli regionali trovano applicazione i protocolli o le linee guida adottati a livello nazionale.

Nel dpcm firmato dal premier Conte, anche spettacoli all’aperto dal 15 giugno con mille persone al massimo, nei cinema e teatri fino a 200. Non ancora le discoteche.

“Oggi entriamo a pieno regime nella Fase 2, ci inoltriamo con fiducia e responsabilità nella strada che ci conduce al ripristino delle ordinarie attività di vita sociale ed economica. Il Paese si sta rimettendo in moto, in maniera prudente e ordinata, seguendo le indicazioni del Governo”. Così il premier Giuseppe Conte in una lettera a Leggo invitando a non dimenticare che “la strada è ancora lunga e non dovremo mai abbassare la guardia, proteggeremo noi stessi e i nostri cari rispettando le regole di precauzione e di sicurezza che sono ormai note a tutti”.