Gioia Tauro- Cangemi (Fratelli d’Italia) incalza il Sindaco Alessio: “Come risolverete il problema dei vigili?”

Il Consigliere d’Opposizione, Lino Cangemi, che in quest’ultimo Consiglio si è costituito ufficialmente Fratelli d’Italia, presenta un’interrogazione al Sindaco per sapere come intende procedere per ripristinare il comando dei vigili urbani.

“Città senza vigili e col comando chiuso, domani avviserò il Prefetto. Oltre che da consigliere sono preoccupato anche da cittadino, senza vigili la città è insicura”.
Dal canto suo Alessio rivendica ogni sua scelta e spiega che “con gli strumenti legislativi che abbiamo a disposizione non c’è modo di rattoppare la situazione, non possiamo assumere e non abbiamo trovato nessuno nei paesi limitrofi disposto a mettersi a capo del nostro comando.”
Ma Cangemi non ci sta e chiede “per quale motivo ben due comandanti hanno dato le dimissioni”.
La risposta del primo cittadino non si fa attendere: “con Bruzzese, avevamo divergenza di vedute” e la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso sarebbe stata la richiesta non esaudita di vigilare, almeno per 15 minuti al giorno, l’entrata e l’uscita delle scuole per permettere agli alunni ed ai genitori di muoversi in sicurezza.
Per quel che riguarda il nuovo comandante, Marrapodi, è stato quest’ultimo a dare le dimissioni dopo esser stato più volte contattato dal primo cittadino per fare il punto dopo l’inchiesta che ha decimato il corpo dei Vigili Urbani di Gioia Tauro.
Una situazione al momento senza via d’uscita e senza possibili soluzioni, almeno finché non verrà permesso al Comune di poter assumere nuovo personale.
Christian Carbone