Gioia Tauro – Eccezionale appuntamento musicale con il grande flautista Andrea Griminelli e l’orchestra Accademia di Santa Sofia a le Cisterne

70

Eccezionale appuntamento musicale con il grande flautista Andrea Griminelli e l’orchestra Accademia di Santa Sofia a le Cisterne di Gioia Tauro

Domenica 6 novembre 2022 alle ore 18,30 a Le Cisterne nuova importante occasione di ascolto con il grande flautista di fama internazionale Andrea Griminelli acoompagnato dall’orchestra Accademia di Santa Sofia.

Il concerto, organizzato da AMA Calabria con la collaborazione dellAssociazione Musica Insieme e dellAmministrazione Comunale di Gioia Tauro nellambtio del progetto di Circolazione Musicale del CIDIM, si realizza grazie al sostegno del Ministero della Cultura direzione generale dello spettacolo, della regione Calabria nell’ambito del progetto Calabria Straordinaria e della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Accostatosi al flauto all’età di dieci anni, Andrea Griminellistudia con i leggendari Jean-Pierre Rampal e Sir James Galway, che lo definisce “il più grande flautista salito alla ribalta della scena musicale da tanti anni”. Durante gli studi con J. P. Rampal al Conservatorio di Parigi vince i concorsi di Stresa ed Alessandria. Nel 1983 e nel 1984 ottiene il prestigioso Prix de Paris.

Il suo debutto a livello internazionale avviene nel 1984 all’età di venticinque anni quando é presentato al pubblico d’oltreoceano da Luciano Pavarotti nel memorabile concerto al Madison Square Gardens di New York e assieme al quale intraprende una intensa collaborazione negli anni successivi tra cui si ricordano gli indimenticabili concerti all’Hyde Park di Londra nel 1990, al Central Park di New York nel 1993, alla Torre Eiffel di Parigi e nella Piazza Rossa di Mosca.

La sua carriera si arricchisce di importanti concerti e tournées in Europa, Giappone, Sud America, Stati Uniti e nel mondo intero; si esibisce nei più prestigiosi teatri e sale da concerto, dal Teatro alla Scala di Milano alla Carnegie Hall di New York al fianco di artisti quali Pretre, Giulini, Metha, Krivine, Sutherland, Bonynge, Rampal, Rojdestvenski, Levine, Lu-Ja, Ughi, Sado, Semkov e di Orchestre quali la Royal Philharmonic, la Berlin Symphony, la Munchner Rundfunkorchester, la Philharmonia di Londra, la New York Philharmonic, la Rai di Torino, la Dallas Symphony e la Los Angeles Philharmonic.

La sua attività artistica si arricchisce inoltre di collaborazioni con Luciano Pavarotti, Elton John, James Taylor, Bradford Marsalis e il leggendario Ian Anderson leader dei Jethro Tull. La discografia comprende i concerti per flauto di Vivaldi e Mercadante (Decca) con la English Chamber Orchestra diretta da J. P. Rampal. Nel 2001 incide il disco “Andrea Griminelli’s Cinema Italiano” dove le più note colonne sonore dei film italiani, riarrangiate da Bacalov e Morricone, sono da lui reinterpretate assieme a Sting, Pavarotti, Lucio Dalla, Deborah Harry e Filippa Giordano. Nel 1989 vince un Grammy Award con il CD “Live in Modena, Piazza Grande”. Nel 2005-2006 si concentra in un’intensa produzione discografica con etichetta Decca: incide l’Opera Omnia per flauto di W.A.Mozart assieme alla Camerata Salzburg con la direzione di Sir Roger Norrington, un CD con musiche dell’Ottocento italiano per flauto e chitarra assieme a Filomena Moretti, incide le composizioni di Beethoven e Schubert per flauto e pianoforte con Gianluca Cascioli, i Quartetti di Rossini per quartetto di fiati e i quartetti per flauto e archi di W. A. Mozart con il Keller Quartet.

Si esibisce regolarmente in tour sia in recital per flauto e pianoforte sia come solista con orchestra nelle principali città dell’India, Sud America, Stati Uniti, Italia, Europa, Sud-Est Asiatico e Giappone.

L’Orchestra da Camera Accademia di Santa Sofia è una formazione di eccellenza che affianca le più consolidate professionalità selezionate sul territorio italiano ai migliori talenti emergenti. La sua stagione concertistica, caso unico in Italia, si svolge su tre prestigiosi palcoscenici: Benevento: Auditorium Sant’Agostino, Napoli: Teatro Diana e Roma: Sala Dante Alighieri. La formazione è composta da 12 archi e clavicembalo.

Dal 2015 ad oggi il complesso ha dato vita ha stagioni concertistiche che hanno ottenuto ampio successo; i programmi sono stati organizzati “su tema” prefissato, allo scopo di fornire al pubblico la possibilità di un approfondimento su stili e linguaggi musicali. Recentemente l’Orchestra è stata impegnata nella registrazione di un CD affiancando la solista Anna Tifu, oggi considerata la stella del concertismo internazionale. Tale disco verrà pubblicato e diffuso insieme alla famosa rivista “Amadeus”, una delle più prestigiose testate italiana specializzate nel settore che, in occasione del lancio del disco, dedicherà all’Accademia anche la copertina. Quello con la straordinaria solista è, a ben vedere, un sodalizio consolidato: grande successo è stato riscosso in occasione di due recenti concerti, il primo svoltosi presso la Reggia di Caserta e il secondo presso l’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello. Anche i prossimi mesi saranno densi di avvenimenti: l’Accademia si accinge infatti a intraprendere una tournée al fianco di Uto Ughi, massimo esponente della scuola violinistica italiana.

Il programma intitolato “Venezia e Napoli: due scuole musicali a confronto” prevede l’esecuzione nella prima parte della Sinfonia per archi e basso continuo in Sol minore “La Serenissima” di  Tomaso Albinoni e del Concerto per flauto e archi in Mi minoredi Saverio Mercadante e nella seconda parte  il Concerto n.8 in La maggiore “La Pazzia” di Francesco Durante e il Concerto per flauto, archi e basso continuo in Re maggiore op.10 n. 3 “Il Gardellino” di Antonio Vivaldi.

Ulteriori informazioni al linkhttps://www.amaeventi.org/evento/andrea-griminelli-accademia-santa-sofia/

Articolo precedente Sequestrati piccoli esemplari di pesce spada
Articolo successivoMelicuccá – degenera lite tra familiari scoppiata per terreni: due fermi per tentato omicidio