Gioventù Nazionale Gioia Tauro: “Basta lotte “fratricide”, Fratelli d’Italia merita rispetto. “Siamo alle solite, Fratelli d’Italia succube delle lotte intestine che fanno male al Partito ed alla città stessa

Noi abbiamo continuato la nostra attività senza curarci di chi fosse il Commissario o il Portavoce Cittadino, abbiamo fatto attività durante l’era Pulimeni, durante il mandato di Bagalà e durante quello di Schiavone. Ci siamo sempre stati, anche se spesso ostaggio delle faide interne del Partito che hanno avuto il solo effetto di allontanare giovani disposti a contribuire alla causa di Gioventù Nazionale.
Fratelli d’Italia non è solo una sigla da esibire all’occorrenza, ma rappresenta una comunità e dei valori in cui noi continuiamo a credere.
Il nostro obiettivo è lo sviluppo di Gioia Tauro tramite idee ed azioni, non certo prendere parte a scaramucce interne che servono solo per riempire le pagine dei giornali.
Avere la pretesa di rappresentare una comunità politica vuol dire prendersi delle responsabilità, ecco perché Gioventù Nazionale prende le distanze da questi sterili conflitti interni.
Chiediamo rispetto e soprattutto unità di intenti, la stessa che ci ha permesso alle ultime Elezioni Regionali di triplicare i consensi del Partito portandolo al 10% nonostante nessun candidato del luogo e nessun rappresentante del Partito fosse presente all’interno del Consiglio Comunale.
Se si continuerà su questa falsa riga, daremo l’ennesimo alibi a chi sostiene che la politica sia degenerata come strumento, facendo del male al Partito e quindi a noi stessi, che in questo simbolo ci crediamo e ci riconosciamo.
Angela Angilletta
Direttivo Regionale G.N.