Il Comitato cittadino Pro Rosarno incontra il Presidente Arruzzolo: possibilità di sito di stoccaggio in contrada Zimbario

834

Nella giornata di venerdì il comitato pro Rosarno ha incontrato il presidente del consiglio regionale Giovanni Arruzzolo.

È stato un incontro molto cordiale e proficuo. Il presidente mostratosi subito disponibile, si è attivato immediatamente per avere risposte dagli organi competenti sulla fattibilità di alcune proposte. Nell’incontro si sono discusse le problematiche principali che ad oggi attanagliano la città di Rosarno nella gestione dei rifiuti. L’interesse del comitato, in questo momento è rivolto a risolvere appunto il problema della immondizia.
Arruzzolo dopo avere informato i membri di aver discusso la questione con l’assessore all’ambiente Capitano Ultimo ha garantito che il problema essendo a livello regionale è, abbastanza sentito da parte di tutte le autorità politiche regionali e che, si sta lavorando in maniera molto intensa affinché i siti di stoccaggio e i siti in cui vengono lavorati i rifiuti solidi urbani possano riprendere al più presto una funzionalità al 100%. Non vi sono al momento delle date di scadenze precise, ma nei prossimi giorni, probabilmente, si potrà iniziare a vedere una normalizzazione. Purtroppo per  smaltire l’enorme quantità di rifiuti presenti per strada, ci vorrà ancora del tempo. È stata chiesta al presidente inoltre, la possibilità di poter intervenire temporaneamente utilizzando un sito di contrada Zimbario per stoccare i rifiuti del comune di Rosarno. Dopo una serie di telefonate, in cui Arruzzolo si è interfacciato con le amministrazioni deputate, si è venuto a conoscenza del fatto che non ci sono delle normative che ostano quanto richiesto. Bisognerà semplicemente avviare l’iter che dovrà partire dall’amministrazione presente al momento al comune di Rosarno e coinvolgere la Città Metropolitana che è competente in questa materia. Dopo avere fatto ciò, la stessa Città dovrà interpellare l’arpacal, l’azienda per la tutela dell’ambiente, che potrà dare o meno l’autorizzazione allo stoccaggio. Il comitato chiarisce quindi che a differenza, di quanto riferito dal commissario prefettizio, vi è la possibilità di usare “lo Zimbario” come sito temporaneo, qualora si ottenga l’autorizzazione.
Su questo punto il comitato chiede nuovamente al Commissario di potere interloquire e, “speriamo che questa volta possa darci ascolto, visto che portiamo notizie ufficiali raccolte attraverso una delle massime autorità regionale” – sottolineano i membri.
“Ci aspettiamo quindi che al prossimo incontro Reppucci, avvii immediatamente l’iter per l’utilizzo temporaneo dello Zimbario. Abbiamo richiesto attenzione e tempi brevi onde evitare di essere costretti ad organizzare manifestazioni cittadine che andrebbero ad impattare sulle attività lavorative del territorio e porterebbero disagi a lavoratori turisti e cittadini tutti”.
Seguiranno aggiornamenti.

Articolo precedente Orsomarso su mare Calabria: Acque in ottime condizioni
Articolo successivoCarenza di O.S.S in Calabria -Anastasi: attingere dalla graduatoria di Vibo Valentia