Intimidazione ad imprenditore: la quarta in pochi mesi

565

Un imprenditore edile di Maierato, nel Vibonese, ha subito la quarta intimidazione nel giro di pochi mesi.

Ignoti gli hanno incendiato un escavatore, che è andato distrutto.

In precedenza erano state incendiate due automobili ed un furgone.

L’ipotesi che viene fatta dai carabinieri è che l’uomo sia finito nel mirino del racket delle estorsioni e stanno svolgendo indagini in questo senso. L’attività investigativa, però, è ostacolata dal fatto che le telecamere del sistema di videosorveglianza a Maierato, anche se installate da tempo, non sono state ancora attivate. E questo le rende inutili al fine di garantire la sicurezza del territorio.

Articolo precedente Attraccata al porto di Gioia Tauro nave con 27 migranti siriani
Articolo successivoDeteneva in casa materiale esplodente – denunciato