La regione sta valutando la proposta di acquisire gli impianti di risalita di Villaggio Palumbo

73

La Regione sta valutando positivamente la proposta del Comune di Cotronei di acquisire la stazione sciistica di Villaggio Palumbo assieme agli impianti di risalita”.

È quanto afferma il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso che, con il consigliere regionale Salvatore Cirillo, ha visitato le strutture. Ad accoglierli: il sindaco di Cotronei Antonio Ammirati, il vicesindaco Pier Luigi Benincasa e l’assessore al Turismo Antonio Bevilaqua.

 “Sulla questione – aggiunge Mancuso – c’è l’impegno del presidente Roberto Occhiuto, il quale ha espresso la disponibilità a valutare con attenzione la proposta, per porre fine, individuando un percorso di sviluppo sostenibile, all’annosa problematica legata agli impianti di risalita e al loro rischio chiusura. Un rischio da scongiurare, perché sarebbe un danno enorme per il patrimonio turistico-montano di quest’area e per l’intera regione”.

Sottolinea Mancuso: “La stazione sciistica rappresenta un’attrattiva rilevante – anche per i turisti di regioni limitrofe, molti dei quali, nei villaggi della zona, hanno acquistato unità immobiliari per trascorrervi periodi di ferie – e potrà, qualora ci fossero le condizioni per il coinvolgimento della Regione, tornare ad essere un forte punto di richiamo per gli amanti degli sport invernali”.

Ad avviso del vertice dell’Assemblea calabrese: “Qui ci sono le potenzialità per riqualificare l’offerta turistica, che può contare su un originale ed esclusivo patrimonio di natura e cultura, in linea con la strategia complessiva della Regione, volta ad intensificare le relazioni turismo-territorio-ambiente per promuovere sviluppo e nuova occupazione. Naturalmente, sono fondamentali la collaborazione tra pubblico e privato, l’investimento sulla formazione della filiera e il potenziamento dei servizi di mobilità, inclusa l’offerta degli scali aeroportuali che la nuova governance della Sacal sta assicurando”.

Articolo precedente Reggio Calabria e provincia: il Nas dei Carabinieri sequestra 4 quintali di sushi
Articolo successivoPolistena – bambino di sei anni si allontana da casa: trovato dai carabinieri