Madre Cutrì lancia appello al figlio: Mimmo scappa o tuo fratello sarà morto invano

Dichiarazioni shock secondo alcuni, comprensibili per altri, da parte di Antonella Cutrí, madre dell’ergastolano fuggito Domenico, e di Antonino, morto durante il blitz che ha consentito la fuga del fratello. “Far evadere Domenico era un’idea fissa di Antonino, tanto che lui si era iscritto qualche tempo fa a un corso per pilota di elicotteri. Non so se poi l’ha fatto per davvero. Qui a casa nessuno a me dice mai nulla”. La donna è stata interrogata fino a notte fonda dai carabinieri, a cui ha raccontato che uno sconosciuto ha suonato alla sua porta dicendo “che Antonino stava male, era ferito”. Lei si è messa al volante di un’auto e, “arrivata a un semaforo rosso poco lontano dall’ospedale di Magenta, il tizio mi ha detto che voleva scendere. Se ne è andato mentre io sono entrata in ospedale con l’auto e con mio figlio”. Questo il racconto alle forze dell’ordine, poi secondo quanto riportato dal Corriere della sera,  la donna avrebbe lanciato un appello al figlio “Mimmo ascoltami: non ti costituire. Tuo fratello si è sacrificato per te. Non ti consegnare, Mimmo. Scappa, scappa”.