Manca il medico, Comune fa ordinanza provocatoria “vietato ammalarsi”

193

Ordine” ai cittadini “di porre in essere ogni attenzione al fine di evitare di avere necessità del medico”. È il contenuto di una singolare e provocatoria ordinanza firmata ieri da Carlotta Opizzi, sindaco di Ferriere, piccolo comune appenninico dell’alta Valnure, nel Piacentino al quale – assieme a quello di Ottone, in alta Valtrebbia, l’Ausl ha recentemente tolto il servizio di guardia medica.

Ne dà notizia il quotidiano Libertà, riferendo della battaglia che i sindaci dei due comuni stanno sostenendo con l’azienda sanitaria per riavere il presidio.

 

“A Ottone oggi contiamo 15 contagi da Covid” spiega il sindaco di Ottone Federico Beccia. Mentre la collega di Ferriere ha firmato sostenuta da tutta l’amministrazione l’inedita ordinanza in cui “vieta di ammalarsi”. Intanto la raccolta di firme online su Change.org per chiedere che venga ripristinato il servizio ha raggiunto in pochi giorni le 3.670 adesioni.

Articolo precedente Carlo Tansi: “Sfiorata la tragedia la notte di Capodanno nella tendopoli di San Ferdinando. Sistemazione doveva essere provvisoria”
Articolo successivoVaccini Calabria – Occhiuto: “Prima regione in Italia”