Morte di Giacomo Saccomanno-oggi udienza davanti al Gip, la difesa nomina ben 24 periti

Oggi si è tenuta l’udienza dinnanzi a GIP per l’affidamento dell’incarico al collegio di periti che dovranno accertare le causa del decesso del piccolo Giacomo Saccomanno e la eventuale responsabilità degli otto medici indagati. A seguito dell’accoglimento della richiesta del PM, dott.ssa Daniela Cento, è stato ammesso l’accertamento con la nomina di ben tre periti provenienti da Firenze e Milano. Dopo il giuramento il GIP ha indicato i quesiti ai quali i periti dovranno rispondere. Questi hanno fissato l’inizio delle operazioni peritali per il 26 ottobre 2020, ore 15.00, presso l’Istituto di Medicina Legale dell’Università di Careggi di Firenze. Le difese degli indagati hanno nominato ben 24 consulenti di parte! L’udienza è stata aggiornata per il 16 febbraio 2020. Presenti all’udienza le parti offese Jacopo Saccomanno e Laura Borgese, genitori, Andrea Saccomanno, zio, e Giacomo Francesco Saccomanno, nonno, il quale ha commentato “sarà una battaglia difficile essendo il Bambin Gesù ben inserito sia a Roma che nel settore sanitario, ma faremo di tutto per arrivare a verità. Sono ben convinto delle esistenti responsabilità e non penso che possa esserci una perizia diversa. D’altro canto, la nomina di ben 24 consulenti di parte è la dimostrazione di come gli indagati si sentano in forte difficoltà”.