Nuovo caso di donna segregata e abbandonata, pesa 28kg

Una donna 50enne è stata ritrovata ieri pomeriggio nella propria abitazione in condizioni igienico sanitarie drammatiche. Un episodio simile era avvenuto pochi giorni fa a Pavia, dove una signora era stata rinvenuta in uno stato di denutrizione disastroso, e deceduta dopo un giorno. Stavolta siamo ad Eboli (Salerno), circondata da escrementi umani, rifiuti e buste di plastica, rannicchiata su un materasso, coperta solo da un piumone, è stata questa la scena che si sono trovati davanti i vigili urbani, che hanno tempestivamente risposto a una telefonata degli inquilini del palazzo, una volta entrati nell’abitazione. La signora viveva al rione Pescara, in via Einaudi, al primo piano. E’ stato interrogato il figlio della donna, il quale si è dichiarato stupito della situazione ammettendo di vivere ormai lontano da casa, con la nonna. I medici del pronto soccorso hanno visitato la paziente, ricoverandola per il grave stato di denutrizione, pesa soltanto 28kg. I vigili urbani hanno redatto un verbale e spedito l’informativa alla Procura della Repubblica di Salerno. Nelle prossime ore saranno interrogati un convivente della signora e una persona di origine maghrebina che si trova nello stato di famiglia.