Oltre 3 kg di marijuana rinvenuti tra Rosarno e provincia vibonese

1676

I poliziotti della Squadra Mobile di Vibo Valentia, in stretta sinergia operativa con la Sezione Investigativa del Commissariato di Polizia di Stato di Gioia Tauro e l’Unità Cinofila della Questura di Reggio Calabria, nel corso di un servizio mirato al contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, hanno avuto contezza di un’attività di spaccio che interessava una zona di confine fra Rosarno e la provincia vibonese.

In particolare, gli sforzi operativi sono stati concentrati presso l’abitazione di un soggetto già sottoposto agli arresti domiciliari. La perquisizione all’interno dell’abitazione ha dato esito negativo, tuttavia all’esterno della stessa, nelle immediate adiacenze, sono stati rinvenuti, in diversi nascondigli sparsi fra la vegetazione, oltre 3,2 kg di sostanza stupefacente del tipo marijuana, già suddivise in dosi per la pronta vendita. Alcune di queste erano anche conservate in buste in plastica sottovuoto da mezzo chilogrammo, anche queste chiaramente detenute con la finalità di spaccio . All’esito degli accertamenti investigativi, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Palmi, l’uomo è stato indagato per la detenzione di ingente quantità di stupefacente.

Articolo precedente Calabria, finisce in torrente con auto: morto 81enne
Articolo successivoNasa: nel 2024 missione intorno alla luna