Palmi- Questione rifiuti, il sindaco Ranuccio: “Colloquio con Locride ambiente,situazione resta inaccettabile”

Alla luce di quanto sta accadendo nell’ambito dei rifiuti e della raccolta differenziata, il sindaco di Palmi Avv. Giuseppe Ranuccio ha dichiarato: «L’emergenza rifiuti che in questi giorni la nostra città sta vivendo ha molteplici cause, di non semplice soluzione, e solo alcune di queste inefficienze sono da ricondurre a Locride Ambiente. Oggi siamo andati a discuterne direttamente nella sede della società, dove abbiamo incontrato il presidente e i vertici dell’azienda. Ci è stato garantito un immediato intervento risolutivo, attraverso l’aumento del personale e dei mezzi a servizio della nostra città, i cui benefici dovrebbero essere immediati. Ci aspettiamo dunque un netto miglioramento della situazione già nei prossimi giorni».

E ancora: «È bene tuttavia ribadire che la problematica non riguarda esclusivamente Palmi, ma investe tutta la Regione, che paga oggi le conseguenze della gestione scellerata dei rifiuti degli ultimi decenni. Alcune delle cause di questo disastro sono da attribuire all’ente Regionale, per le quali tutt’ora non sembrano esserci concrete soluzioni, altre alla saturazione degli impianti, altre ancora, come detto, ad inefficienze della Locride Ambiente. Tutto ciò va a generare una situazione inaccettabile, che affligge anche i comuni virtuosi nella raccolta differenziata. È intollerabile che una Città come Palmi, che con tanti sacrifici dei cittadini e dell’Amministrazione era giunta sino al 65% di rifiuti differenziati, debba subire le conseguenze di questa vergognosa circostanza».

«Invitiamo pertanto la presidente Jole Santelli e tutti gli Enti preposti ad individuare in via immediata delle soluzioni risolutive per far fronte ad un problema che deturpa l’immagine della nostra regione, danneggiando gravemente il turismo, oltre che causare gravi disagi sul piano igienico – sanitario del territorio».