Polistena, grande successo per il concerto del liceo musicale di Cinquefrondi

Con originalità e freschezza  un’energica squadra di studenti si sono esibiti presso l’auditorium di Polistena, l’istituto comprensivo “F. Della Scala”di Cinquefrondi e presso il liceo scientifico “Volta” di Reggio Calabria. Così il liceo musicale di Cinquefrondi diretto da Giovanni Laruffa ha fatto gli auguri di buone feste presentando diversi concerti. Protagonisti anche il coro del liceo musicale diretto da Giuseppe Cannizzaro, l’orchestra diretta da Bruno Zema  ed i docenti Angelo Avati, Claudia Bova, Stefano Calderone, Giuseppe Cannizzaro, Cettina Nicolosi e Bruno Zema che hanno diretto il laboratorio di musica d’insieme. Con l’occasione un concerto è stato dedicato all’inaugurazione della Pro loco di Polistena. Presenti il presidente della Commissione Bilancio della Regione Candeloro Imbalzano, il presidente della proloco di Polistena e già assessore regionale  Enzo Pisano, il dirigente scolastico Giovanni Laruffa. “Inauguriamo l’attività della proloco che è concisa con il concerto del liceo musicale- ha detto Pisano- ciò denota il livello dell’impegno e dell’attività che intendiamo dare con valore, d’accordo con le istituzioni educative. Un apprezzamento notevole è indirizzato ai ragazzi che operano in sinergia positiva con i docenti”. “L’istituzione di una pro loco è un fatto positivo per il territorio- ha riferito Candeloro- perché contribuirà alla crescita e alla promozione del territorio che vanta diverse eccellenze, non sempre ben valorizzate, tra queste constato il liceo musicale. Sono convinto che la pro loco è partita con iniziative di spessore, possa ambire ad un programma di eventi di qualità ed occupare un ruolo importante nell’intero sistema associazionistico della provincia”. Particolarmente entusiasta ed emozionato il dirigente Giovanni Laruffa, “ abbiamo tenuto a battesimo con il liceo musicale la pro loco di Polistena perche siamo convinti che le istanze culturali e sociali devono cooperare per garantire lo sviluppo della nostra popolazione. Ancora una volta i ragazzi hanno dimostrato grandi capacità nelle espressioni musicali, attestando una profonda sensibilità”.  Le performances, sia di musica d’insieme che orchestrali, sono state curate da tutti i docenti nei minimi particolari, preparate dall’inizio dell’anno scolastico, dimostrando ancora una volta  che l’impegno si intreccia con l’arte, con la creatività, in un armonia che punta a formare gli studenti.