Preoccupata per il terremoto chiama la madre ma scopre che è morta da due mesi

1121

Ha chiamato la madre di quasi 80 anni dopo aver saputo della scossa di terremoto che aveva colpito anche Ancona.

A seguito dei numerosi tentativi, non ricevendo alcuna risposta, la figlia ha fatto così intervenire il 112 spiegando di essere residente in un’altra regione d’Italia e che la donna viveva da sola.

All’arrivo sul posto i carabinieri, con l’ausilio dei vigili del fuoco, hanno fatto irruzione nella casa della donna, che non rispondeva al citofono, facendo la tragica scoperta.

La donna, originaria del salernitano e da tempo residente nel capoluogo marchigiano, era morta in casa, da probabilmente due mesi.

Articolo precedente Sanità vibonese allo stremo, i consiglieri regionali Raffaele Mammoliti e Antonio Lo Schiavo chiedono la convocazione di una seduta ad hoc della Terza commissione
Articolo successivoProstituzione in Calabria: tre arresti