Presentata la settima edizione del Concorso internazionale dei Madonnari – Città di Taurianova

67

Taurianova: “casa dell’arte madonnara”

Apre con un’opera in 4D, un omaggio al 50° anniversario dal ritrovamento dei Bronzi,la settima edizione delConcorso Internazionale Madonnari Città di Taurianova” che porta in Calabria 50 artisti internazionali. 

È stata presentata nella suggestiva location della dimora storica Villa Zerbi la settima edizione delConcorso Internazionale Madonnari – Città di Taurianova”, la manifestazione ideata dall’Associazione Amici del Palco e anche quest’anno diretta dal maestro capo madonnaro Gennaro Troia (fondatore della Scuola Napoletana dei Madonnari), tesa a valorizzare l’arte antica dei madonnari, la tradizione, la storia e il territorio, che si terrà da venerdì 5 agosto a lunedì 8 agosto.

La città di Taurianova accoglierà oltre 50 artisti provenienti da tutto il mondo che con i loro gessetti, seguendo l’ispirazione del tema: La THEOTOKOS “Madre di Dio, Regina della Pace”, realizzeranno una galleria a cielo aperto, in un percorso di 700 metri che abbraccia idealmente le due parrocchie della città dove si venera la Madonna.

«Nonostante la stanchezza quest’anno sono molto sereno ha affermato in conferenza l’Arch. Giacomo Carioti, presidente dell’“Associazione Amici del Palco” – perché oltre ai soci al cui va il mio grazie, vedo e sento vicina tanta gente. Il nostro Concorso Internazionale dei Madonnari vuole regalare a tutti i calabresi giorni ricchi di arte e di storia, con la consapevolezza che mettendoci anima, cuore e qualche sacrificio, insieme possiamo fare grandi cose». Il Concorso è infatti possibile grazie anche alle tante aziende del territorio che hanno sposato l’evento con la loro sponsorizzazione e aderendo numerosi all’iniziativa “Adotta un Madonnaro”, che rende possibile un’accoglienza confortevole agli artisti internazionali.

Ad aprire nel cuore di Taurianova la manifestazione estiva unica nel suo genere in tutta la Calabria, una live performance di alcuni madonnari poi in concorso, guidati dal direttore artistico Gennaro Troia, che in conferenza non ha trattenuto l’emozione nel raccontare la sua gioia per questo evento che in pochi anni è diventato per tutti i madonnari l’appuntamentoannuale più atteso, grazie anche all’accoglienza, l’attenzione e la cura che viene riservata a tutti gli artisti: «Taurianova è diventata la casa dei madonnari», ha detto.

L’opera innovativa in 4D, sarà realizzata vicino piazza Italia, già nei giorni precedenti all’inizio ufficiale della manifestazione, e sarà un omaggio ai Bronzi di Riace nell’anno del 50° anniversario dal ritrovamento. Attrattiva per foto e selfie che farà da filtro alle emozioni e al linguaggio creativo degli artisti e accoglierà attraverso un’esplosione di colori e prospettive i visitatori che, in posa per le foto, diventeranno parte integrante dell’opera. Inoltre l’omaggio a questo anniversario continuerà durante la prima serata del 5 agosto con l’evento Magnagrecantico, presentato in conferenza dall’assessore alla cultura e membro di giuria Maria Fedele.

E dei Bronzi e del suo sogno di collocarli nell’area dello Stretto, si è parlato anche con lo scultore contemporaneo di fama internazionale Cosimo Allera, che nella settimana dell’evento esporrà un’opera di quasi 6 metri in acciaio corten, un suo personale omaggio all’artista Forme uniche della continuità del movimento, icona del Futurismo, di Umberto Boccioni, nato a Reggio Calabria 140 anni fa, nel 1882. «Sono veramente fiero e soddisfattoha detto Cosimo Allera, che sarà anche membro di giuria di esporre l’opera in anteprima a Taurianova, prima di ogni altro luogo della Calabria».

«Riconosciamo la portata di questo evento che attirerà tante attenzioni – ha dichiarato il sindaco Rocco Biasi durante la conferenza di presentazione  e per questo c’è tutto il nostro appoggio, anche nel aver voluto proporre il conferimento della cittadinanza onoraria al maestro capo madonnaro Gennaro Troia».

Il conferimento della cittadinanza onoraria sarà votato in consiglio comunale il prossimo 29 luglio, giorno in cui in Consiglio regionale verrà invece votata la proposta di Legge n.75/12 per il riconoscimento del Concorso Internazionale dei Madonnari – Città di Taurianova, quale evento regionale. Proposta di iniziativa del Consigliere Giovanni Arruzzolo che in conferenza ha affermato: «Questo è un evento importantissimo al quale io negli anni ho sempre partecipato e spero che dopo il voto unanime della seconda e terza commissione, la proposta passi anche in consiglio perché le istituzioni devono essere sempre vicine a queste iniziative che veicolano messaggi positivi».

Continua anche quest’anno la collaborazione con diverse scuole del territorio e con l’Accademia di Belli Arti di Reggio Calabria, il cui vice direttore Domenica Galluso sarà presidente della giuria di qualità che vede oltre ai già citati Cosimo Allera eMaria Fedele, anche due artisti calabresi: Luciano Tigani eAlessandro Allegra.

Presente alla conferenza anche l’assessore agli eventi e turismo Massimo Grimaldi che ha ribadito la bella collaborazione che si è instaurata con gli organizzatori dell’evento e la centralità per l’estate taurianovese del Concorso che fa arrivare tantissime persone in città nella prima decade di agosto e che quindi già in autunno sarà un punto della programmazione del prossimo anno. Inoltre ha annunciato l’intrattenimento musicale che offrirà e che vede la Street Band, i giganti di Taurianova, gli artisti di strada con Tekla De Marco, danzatrici al tramonto, la Cover Band di Renzo Arbore e ancora I Tulipani e Khim.

Mentre l’assessore alla gentilezza Angela Crea, ha annunciato che il 5 agosto, nel corso del rito che prevede la benedizione dei gessetti, affidata quest’anno a Padre Antonio Santoro, donerà ad ogni madonnaro un gessetto viola che è il colore legato alla gentilezza. «Il gesto è maturato guardando le opere d’arte realizzate dai madonnari, così intime che riescono a parlare al cuore gentile cioè a colui che si predispone con animo aperto e i madonnari ha detto l’ass. Crea sono dotati di un profondo senso di umanità, sensibilità, spirito di sacrificio, altruismo che in occasione del concorso rappresenta l’Essere Gentile che la città di Taurianova oggi riconosce».

L’ing. Paolo Martino, incaricato regionale dei beni culturali ecclesiastici, nel suo intervento in conferenza ha confermato l’attenzione della diocesi di Oppido M. – Palmi e del vescovo mons. Francesco Milito all’evento che attraverso i Madonnari valorizza l’arte sacra e ha annunciato che nei giorni del Concorso nell’antichissima Chiesa del Rosario sarà esposta la “Madonna Odigitria di Smolensk” un’icona russa del 1700conservata nel Museo Diocesano di Arte Sacra, un’opera di grande rilievo artistico e religioso che abbraccia il rito cattolico e ortodosso.

Novità di quest’anno la collaborazione attiva con la Confcommercio di Reggio Calabria che ha firmato la maglia ufficiale della settima edizione, presentata in conferenza dal presidente Lorenzo Labate. «Questo evento dà lustro all’interaregione, come Confcommercioha affermato il presidente Labate siamo felici di contribuire ad un evento fruibile da tutti ed espressione della profonda devozione mariana e delle radici cristiane della nostra terra».

Annamaria Fazzari, presidente della Consulta delle Associazioni ha sottolineato la preziosa sinergia fra le tante associazioni del territorio e ha presentato il concorso fotografico “Street Photography Madonnari 2022” che la Consulta ha organizzato insieme al Club Fotoamatori Gioiesi e che culminerà nei primi giorni di settembre con una mostra delle foto selezionate. Mentre l’Associazione Abbadia di cui è presidente allestirà una mostra fotografica nei giorni del Concorso in Piazza Garibaldi dal titolo “Città di Taurianova: feste, luoghi e tradizioni, sulla stessa piazza a cura degli Amici del Palco anche l’esposizione di opere pittoriche di 4 artisti taurianovesi che ci hanno lasciato: Luigi Tomarchio, Rosa Sicari, Cialì e Gesualdo Nania.

La manifestazione è supportata dal patrocinio del Comune di Taurianova, dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria, dal Consiglio Regionale della Calabria, dalla Regione Calabria, dalla diocesi di Oppido Mamertina – Palmi, dall’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, dalla Consulta delle Associazioni di Taurianova, dalla Confcommercio di Reggio Calabria e dalla partnership artistica/didattica del Liceo Artistico di Cittanova e delLiceo Artistico “N. Pizi” di Palmi, presente con cinque studenti che realizzeranno un’opera fuori concorso, mentre il pomeriggio del 7 agosto sarà dedicato ai bambini con un laboratorio gratuito di avvicinamento all’arte del gessetto.

 

Articolo precedente Calabria – Nasce nel reggino la prima spiaggia naturista
Articolo successivoCittanova – 1° Campionato Regionale di Scacchi C.S.E.N.