Proteste agricoltori – celebrato il funerale dell’agricoltura. Il sindaco di Rosarno accanto agli imprenditori

604

Proseguono le proteste degli agricoltori in Italia ed anche in Calabria, dove nella mattinata di ieri a Rosarno, i manifestanti hanno hanno celebrato un funerale simbolico all’agricoltura. Gli agricoltori hanno infatti inscenato una marcia funebre lungo la carreggiata, trasportando a spalla una bara ricoperta da ortaggi.

Come sta accadendo in gran parte d’Italia e all’estero, molti agricoltori della Piana si sono ritrovati a Rosarno per attirare l’attenzione del governo centrale e della Comunità Europea poiché alcune misure adottate continuano a mettere in ginocchio le produzioni locali, strette nella morsa di un sistema economico che danneggia i produttori ma anche i consumatori.

Da qualche settimana, ormai, sono decine i mezzi allineati nel piazzale Medma di Rosarno: qui tantissimi imprenditori agricoli della Piana, uomini e donne, insieme alle proprie famiglie e ai loro rispettivi gruppi di lavoro, protestano civilmente affinché, uniti nella più grande manifestazione nazionale, possano vedere accolto il proprio appello: rivedere i costi di mercato, fornire maggiori garanzie a tutto il comparto agricolo e tanto altro.
Accanto agli imprenditori si è schierato il Sindaco di Rosarno, Pasquale Cutrì, dove ieri mattina, assieme al Vice Sindaco De Maria ed al Consigliere La Torre a nome dell’Amministrazione Comunale, hanno manifestato loro sostegno e solidarietà. “Speriamo che le rivendicazioni degli agricoltori possano fare breccia in coloro che hanno il potere di assumere decisioni in grado di determinare cambiamenti sostanziali nelle condizioni di vita delle persone. Il settore agricolo – dichiara ancora il Sindaco Cutrì – è fondamentale per l’economia del nostro territorio che vanta produzioni di eccellenza, frutto di un impegno e di un lavoro che merita di essere riconosciuto”.

Christian Carbone

Articolo precedente Traffico di droga – operazione dei carabinieri in Calabria: 14 arresti
Articolo successivoTredicenne violentata – disposto carcere per tre minori