Ragazza 18enne violentata da amici – il padre della giovane difende stupratori : “Mia figlia era ubriaca”

1309

Il giorno dopo l’arresto dei 4 giovani a Campobello di Mazara, accusati di violenza sessuale nei confronti di una 18enne, spuntano fuori delle dichiarazioni del padre della giovane vittima, fatte dopo la denuncia.

L’uomo della ragazza abusata, si sarebbe presentato in caserma dove rivolgendosi alle forze dell’ordine avrebbe detto: ”Mia figlia vi ha raccontato dei fatti non veri, era ubriaca e quindi non era in grado di capire ciò che stava accadendo- Questi sono dei bravi ragazzi, le ferite che mia figlia ha alle braccia sono dovute al fatto che i suoi amici tentavano di riportarla a casa, ma lei era ubriaca e faceva resistenza”.

Qualcuno ipotizza che l’uomo sia stato minacciato.

Gli investigatori, però, continuano con le indagini: sequestrano i  cellulari dei ragazzi e il Ris dei carabinieri, già a febbraio, fa i rilievi nella villetta. Le prove sono schiaccianti e scattano gli arresti.

I ragazzi sono finiti in manette con l’accusa di violenza sessuale di gruppo aggravata.

Articolo precedente Sindaco Conia chiede intervento su progetto Ricovery fund e por Calabria
Articolo successivoPiccola serra di marijuana in casa – arrestato