Recuperati 4 autocarri rubati

344

Quattro autocarri, di cui uno che conteneva anche un mini escavatore sul cassone, sono stati sequestrati dagli agenti della Polizia provinciale di Cosenza su disposizione della locale Procura. I mezzi da lavoro, tutti risultati rubati, sono stati individuati a seguito della segnalazione di un capo cantoniere dipendente dall’amministrazione provinciale di Cosenza, lo scorso 24 giugno in località Pinitello nel territorio del comune di Acri all’interno di un capannone di proprietà dell’ente.

Secondo quanto emerso dai primi accertamenti effettuati da agenti e ufficiali della Polizia provinciale di Cosenza, i mezzi sono risultati rubati in più circostanze e i furti sono stati denunciati dai rispettivi proprietari nelle stazioni di Acri, Camigliatello Silano, Celico e Caccuri. Sul luogo del ritrovamento sono intervenuti anche gli specialisti della Polizia scientifica di Cosenza che hanno effettuato una serie di rilievi.

Le indagini sono dirette dal sostituto procuratore di Cosenza, Margherita Saccà. In particolare, adesso, bisognerà capire se i furti siano riconducibili a un’attività estorsiva nei confronti di imprese operanti non solo nella provincia di Cosenza ma anche in quella di Crotone.

Articolo precedente Calabria – dimesso da ospedale muore 15 ore dopo. Aperta inchiesta
Articolo successivoTansi, chiusura Terme Luigiane: un delitto perfetto della mala-politica