Rosarno, gli allievi del III anno del corso operatore del benessere del CIOFS ad EXPO 2015

Star bene della persona e della terra”. Questo il titolo dell’evento svoltosi in Casa don Bosco all’Expo di Milano e che ha visto, nella giornata del 2 ottobre, protagonisti gli allievi del terzo anno del corso triennale di Istruzione e Formazione Professionale “Operatore del Benessere Indirizzo: Acconciatore” del CIOFS-FP di Rosarno (RC).

 

Gli allievi, accompagnati dal Direttore del Centro e da un gruppo di Formatori, si sono potuti misurare con una realtà assolutamente inconsueta a cui hanno saputo rispondere con professionalità diligenza e gioioso senso di responsabilità, soddisfacendo le richieste dei numerosissimi visitatori appartenenti a diverse fasce di età, nazionalità e lingua “arricchendo con il loro talento Casa don Bosco” (dalla Pagina facebook del CIOFS-FP Nazionale).

Nell’occasione è stato offerto un duplice servizio di:

Ø  Competente e fantasiosa realizzazione di acconciature con l’utilizzo esclusivo di prodotti naturali del nostro territorio come peperoncino, spighe e fiori derivati dalla lavorazione della buccia di bergamotto;

Ø  Garbata e puntuale attività di comunicazione mirata, anche attraverso la proiezione di un video e la distribuzione di volantini, alla diffusione di informazioni relative all’utilizzo di prodotti naturali per la cura della persona, ma anche alla salvaguardia del pianeta attraverso il riciclo dei capelli tagliati.

Ciò ha prodotto l’ammirazione da parte delle rappresentanze sia del CIOFS-FP Nazionale che degli organizzatori di Casa don Bosco riempiendo di orgoglio e soddisfazione l’intero personale del centro di Rosarno che ha contribuito, pur se tra mille difficoltà, alla realizzazione dell’evento. Non è la prima volta che gli allievi dei corsi del CIOFS di Rosarno si distinguono fuori dal nostro territorio  partecipando ad eventi e progetti in cui hanno dimostrato le loro capacità e il grande senso di responsabilità , tipica dimostrazione della fondamentale importanza educativa che riveste l’opera del CIOFS nel nostra pur difficile realtà sociale.