Rosarno: Grande successo per la commedia dei piccoli attori della scuola primaria Maria Zita

“Benvenuti a teatro , dove tutto è finto ma niente è falso”
Con questa citazione riportata sulla locandina di presentazione della commedia brillante in tre atti, gli alunni delle classi quinte A e B della scuola primaria Maria Zita hanno salutato le insegnanti e tutta la scuola che li ha accolti per 5 anni, proponendo uno spettacolo di fine anno dal titolo “A figghja s’avi a maritari”.
La commedia, che è un riadattamento delle rappresentazione teatrale”A figghja schietta”, è stata proposta, alla presenza del sindaco di Rosarno avv. Giuseppe Idà e al numerosissimo ed entusiasta pubblico presente nella suggestiva cornice dell’anfiteatro di Rosarno.
Lo spettacolo, magistralmente guidato dalle insegnanti  Maria Concetta Grande, Francesca Muzzopappa e Concetta Cannatà, ha visto protagonisti i bambini che hanno presentato, recitato e ballato.
La commedia degli equivoci, fatta di opportunismi, gelosie e situazioni grottesche, oltre che divertire, ha creato uno spunto di riflessione per i temi trattati allorché i protagonisti, Peppino Nucida e sua moglie Concetta,decidono di far sposare a tutti i costi, attraverso un matrimonio combinato, la loro figlia Illuminata.
Ottimo il risultato  e grande il consenso del pubblico intervenuto che hanno manifestato, attraverso calorosi applausi, di aver apprezzato la rappresentazione dei ragazzi.
Grande entusiasmo espresso anche della vicepreside Antonella Cacciola, che ha voluto elogiare con grande forza il lavoro dei ragazzi ed  il loro impegno ma anche l’enorme spirito di sacrificio e la grande abnegazione con cui le insegnanti, giorno dopo giorno, seguono i bambini nel loro cammino di crescita.
A tutti va l’augurio di un futuro roseo e denso di personali soddisfazioni.
Giada Zurzolo