Rosarno l’opposizione attacca Idà: “Via Stazione discarica a cielo aperto”

La Stazione Ferroviaria di Rosarno è uno dei posti di maggiore importanza e rilevanza per presenza di passeggeri provenienti da quasi tutta la provincia di Reggio Calabria. È uno snodo di eccellenza ove si fermano tutti i treni a lunga percorrenza e sulla linea dell’alta velocità, che la collega a Roma in quasi quattro ore. L’amministrazione IDA’, che si è sempre contraddistinta per i disastri economici ed ambientali, ci tiene tanto al decoro della città che consente che la Via Stazione sia diventata una discarica a cielo aperto. Centinaia di metri di spazzatura che occupano i marciapiedi e una parte della carreggiata. Una situazione indecorosa che ci fa vergognare di essere cittadini di Rosarno. Sporcizia, roditori, cattivi odori, un biglietto da visita che lascia un’impronta e un ricordo indelebile! In quasi quattro anni di gestione amministrativa IDA’ non è riuscito a risolvere il problema dei rifiuti pur spendendo milioni di euro! Dal primo giorno in cui lo stesso ha iniziato a  governare questa città i cittadini si sono trovati a dover coabitare con rifiuti, discariche, topi e tanto, tanto degrado. Questa minoranza consiliare non intende oltre sopportare questo stato di cose e, quindi, nel segnalare quanto sta accadendo non può che richiamare l’attenzione delle istituzioni che dovrebbero prontamenteintervenire trattandosi di evidenti discariche abusive e, comunque, per evitare conseguenze alla pubblica salute. Se questa amministrazione, tanto arrogante e prepotente, non è condizioni, come dimostrato, di garantire la raccolta dei rifiuti lo deve ammettere pubblicamente, in modo tale che si possa intervenire e dimostrare la incapacità di questo manipolo di giovani che hanno gettato la città nel più pesante decadimento.

Gruppi Consiliari di FdI e Lega